Cassa di Risparmio di Asti S.p.A. comunica di aver portato a termine con successo l'emissione di uno strumento Additional Tier 1, destinata a investitori istituzionali, per un ammontare pari a 100 milioni di euro. L'operazione s'inserisce nell'ambito della gestione della struttura di capitale da parte della Banca. I titoli sono perpetui (con scadenza legata alla durata statutaria della Banca) ed è prevista una facoltà di rimborso anticipato, il cui esercizio è soggetto al rispetto dei requisiti regolamentari applicabili, nel periodo tra il 27 novembre 2025 e il 27 maggio 2026, e successivamente ad ogni data di pagamento delle cedole. La cedola è semestrale, non cumulativa e, con riferimento ai primi 5,5 anni del titolo, fissata al 9,25%; in seguito, se non viene esercitata la facoltà di rimborso anticipato, la stessa verrà ridefinita ad intervalli di 5 anni sulla base del tasso swap di pari scadenza vigente al momento, maggiorato dello spread originario. Il pagamento delle cedole è totalmente discrezionale e soggetto a talune limitazioni. Il trigger del 5,125% sul Common Equity Tier1 (CET1) prevede che, qualora il coefficiente CET1 del Gruppo o della Banca scenda al di sotto di tale soglia, il valore nominale dei titoli sarà ridotto temporaneamente dell'importo necessario a ripristinarne il livello, tenendo conto anche degli altri strumenti con caratteristiche similari e stesso livello di subordinazione. Il titolo è quotato sul sistema multilaterale di negoziazione della Borsa di Dublino (Global Exchange Market). Nel contesto dell'emissione hanno agito Morgan Stanley (in qualità di Global Coordinator, Structuring Advisor e Joint Bookrunner) e Banca Akros (in qualità di Joint Bookrunner).

(RV - www.ftaonline.com)