"I risultati raggiunti quest'anno sono effettivamente eccezionali, sia guardando alla decisa crescita di tutti gli aggregati economici e patrimoniali, sia considerando il continuo sviluppo del Gruppo", ha dichiarato* Nazzareno Gregori, Direttore Generale di *Credem."Questi sono gli effetti di una strategia posta in atto da ormai 5 anni", prosegue Gregori, " che ha puntato innanzitutto, come abbiamo sempre fatto, sulle nostre persone, attraverso importanti investimenti in formazione e welfare. Sono quindi la diretta conseguenza della qualitàdelle colleghe e dei colleghi, così come di reti composte da persone professionalmente preparatee motivate, in grado di fornire una consulenza di alto livello, trasmettere fiducia e assicurare un'elevata soddisfazione della nostra clientela. Il raggiungimento di questi straordinari traguardi", ha aggiunto Gregori, "rafforza ulteriormente la nostra convinzione a proseguire in questo percorso di sviluppo, investendo in tecnologia e sulle persone per soddisfare tutte le esigenze di finanziamento, investimento e protezione della famiglia e dell'impresa, potendo altresì offrire ai nostri clienti i vantaggi di una consulenza omnicanale. Tutto ciò preservando, al contempo, l'elevata solidità patrimoniale e qualità dell'attivo che ci hanno sempre contraddistinto e che hanno trovato recentemente ulteriore conferma nei risultati dell'esercizio Srep della Bce, posizionandoci tra le migliori banche europee", ha concluso Gregori.


Il Consiglio di Amministrazione di Credem, sotto la presidenza di Giorgio Ferrari, ha approvato in data odierna i risultati individuali e consolidati preliminari del 2017.
Solidità ai massimi livelli del sistema con un CET1 Ratio pari a 13,32%, circa sei punti percentuali superiore al 7,375% minimo assegnato da BCE per il 2018, redditività in ulteriore miglioramento con utile netto consolidato in progresso del 41,4% a/a a 186,5 milioni di euro (dopo aver spesato 19,8 milioni di euro al lordo dell'effetto fiscale ai fondi nazionali ed europei di salvataggio) e proposta preliminare di dividendo 0,20euro per azione (+33% a/a), prestiti ai clienti in crescita del 4,4% a/a con qualità dell'attivo tra le più elevate del sistema (rapporto crediti problematici lordi su impieghi lordi a 5,2%), continui investimenti sulle persone con 256 assunzioni, crescita costante dei clienti (oltre 100mila nuovi clientinel 2017) e della raccolta (+4,1miliardi di euro in più nel 2017). Sono questi i principali risultati registrati nel 2017dal Gruppo Credem e che saranno presentati alla comunità finanziaria dal direttore generale Nazzareno Gregori domani nel corso di una conference call alle 10:30(CET).