Credito Valtellinese S.p.A. ("Creval" o la "Banca") rende noto che in data 1 giugno 2020, in virtù della deliberazione assunta dall'Assemblea straordinaria di Creval tenutasi in data 24 aprile 2020, si darà esecuzione all'operazione di raggruppamento azionario. In tale data, pertanto, previo annullamento di n. 46 azioni ordinarie messe a disposizione da un azionista al solo fine di consentire la quadratura complessiva dell'operazione e senza che ciò comporti riduzione del capitale sociale, si procederà al raggruppamento delle n. 7.014.969.400 azioni ordinarie, prive di indicazione di valore nominale, esistenti (in esito all'annullamento di cui in precedenza), nel rapporto di n. 1 nuova azione ordinaria, priva di indicazione di valore nominale, godimento regolare, munita di cedola n. 1 (codice ISIN IT0005412025), ogni n. 100 azioni ordinarie esistenti, prive di valore nominale e munite di cedola n. 2 (codice ISIN IT0005319444). Ad esito del raggruppamento, il capitale sociale di Creval rimarrà invariato e pari a Euro 1.643.508.053,06, ma suddiviso in n. 70.149.694 azioni ordinarie prive di valore nominale. Il raggruppamento avverrà, presso Monte Titoli S.p.A. e a cura degli intermediari depositari, mediante emissione delle nuove azioni raggruppate in sostituzione delle azioni esistenti. Al fine di facilitare le operazioni di raggruppamento e la gestione di eventuali resti che dovessero emergere dalle stesse, Creval ha conferito incarico a Equita SIM S.p.A. di rendersi controparte, dal 1° giugno 2020 al 12 giugno 2020 dietro richiesta degli intermediari, nella liquidazione delle frazioni di azioni Creval raggruppate eccedenti i limiti minimi necessari per consentire agli azionisti di detenere un numero intero di azioni ordinarie. Tali frazioni saranno liquidate, senza aggravio di spese, bolli o commissioni, in base al prezzo ufficiale delle azioni ordinarie Creval rilevato il 29 maggio 2020, vale a dire il giorno di borsa aperta antecedente quello di effettuazione delle operazioni di raggruppamento. Tale prezzo sarà comunicato a Monte Titoli S.p.A. e agli intermediari depositari entro il 1° giugno 2020. Tramite Monte Titoli S.p.A. saranno altresì date istruzioni agli intermediari depositari affinché sia garantito, subordinatamente alla concreta disponibilità di frazioni di azioni Creval raggruppate, ai titolari di un numero di azioni esistenti ante raggruppamento inferiore a 100 che ne facessero richiesta, di ricevere n. 1 nuova azione, contro pagamento del relativo controvalore determinato come sopra. Per quanto riguarda i possessori di eventuali azioni ordinarie non dematerializzate, si segnala che le operazioni di raggruppamento potranno essere effettuate esclusivamente previa consegna fisica dei certificati azionari ad un intermediario autorizzato per la loro immissione nel sistema di gestione accentrata presso Monte Titoli S.p.A. in regime di dematerializzazione. Pertanto, a tal fine, i possessori di azioni ordinarie non dematerializzate sono invitati a presentare quanto prima i certificati azionari presso un intermediario autorizzato.

(RV - www.ftaonline.com)