Il Consiglio di Amministrazione di De' Longhi SpA ha approvato in data odierna i risultati consolidati al 31 dicembre 2017. A seguito dei recenti accordi relativi alla prevista cessione al gruppo H&T della quota di controllo di NPE s.r.l. (di cui al comunicato stampa del 22 febbraio u.s.), vengono qui presentati e commentati i risultati della gestione economica e patrimoniale relative alle "continuing operations" , cioè del perimetro di consolidamento che esclude la società NPE s.r.l. (salvo quando diversamente indicato).
Relativamente alle "continuing operations":
- Ricavi a € 1.972,8 milioni, in crescita del 6,8% (6,6% a livello organico)1 ;
- Ebitda ante oneri non ricorrenti a € 309,5 milioni, pari al 15,7% dei ricavi (che si confronta con € 295,7 milioni – o 16% dei ricavi - nel 2016);
- spese pubblicitarie e promozionali per totali € 220,6 milioni (in aumento di € 22,3 milioni);
- utile netto a € 179,7 milioni, in crescita del 7,2%;
- posizione finanziaria netta attiva per € 250,6 milioni, dopo investimenti nell'anno per € 122,7 milioni e dividendi per € 119,6 milioni;
e nel quarto trimestre:
- ricavi pari a € 734,4 milioni (+7,7% e +9% a livello organico);
- Ebitda ante oneri non ricorrenti a € 150 milioni (pari al 20,4% dei ricavi, in miglioramento dal 20,2%).
Il Consiglio di Amministrazione ha proposto la distribuzione di un dividendo di € 1,00 per azione, pari ad un importo totale di € 149,5 milioni e ad un pay-out ratio dell'83,9% sull'utile netto consolidato di competenza del Gruppo (pari a € 178,3 milioni).

(RV - www.ftaonline.com)