Il primo semestre dell'anno si avvia alla conclusione con un bilancio negativo per i principali mercati azionari.

Non tutti i titoli sono scesi allo stesso modo, ma anche quelli di società con solide attività sottostanti sono stati messi sotto pressione.

2 azioni con un dividendo destinato a crescere ancora

Dalla pagine di The Motley Fool, Cory Renauer, uno dei collaboratori, suggerisce due titoli del settore healthcare, Abbott Laboratories e Johnson & Johnson.

Queste due azioni hanno offerto ai loro azionisti profitti in costante crescita per decenni e potrebbero continuare a farlo anche in futuro e per lungo tempo.

Questo permetterà quindi ai possessori di tali azioni di incassare ancora dividendi, indipendentemente da ciò che accade al prezzo dei due titoli.

Abbott Laboratories

Flussi di entrate ben diversificate rendono Abbott Laboratories un titolo ideale per gli investitori a lungo termine.
Ai prezzi attuali, il dividendo pagato dal titolo offre un rendimento dell'1,7% che potrebbe aumentare a passi da gigante negli anni a venire.

Di recente i titoli dei giornali hanno parlato spesso della carenza di latte artificiale a livello nazionale negli Stati Uniti, causata dalla chiusura improvvisa di uno solo degli stabilimenti dell'azienda.

Sebbene ciò sia preoccupante per i consumatori, questa carenza dimostra i forti vantaggi competitivi di Abbott in questo settore di nicchia.

All'inizio del 2020, il segmento diagnostico di Abbott Laboratories è stato uno dei primi a lanciare i test COVID-19.
Di conseguenza, le vendite di prodotti diagnostici sono aumentate del 32% anno su anno a 5,3 miliardi di dollari nel primo trimestre.

Dal 1972, non è passato un anno senza che Abbott Laboratories abbia aumentato il payout almeno una volta e l'idea è che possa continuare a farlo in futuro.

Johnson & Johnson

Johnson & Johnson è un altro conglomerato sanitario ben diversificato, con un leggendario programma di dividendi.
Alle attuali valutazioni, la cedola di questo titolo offre un rendimento del 2,5% che potrebbe continuare a crescere costantemente per molti altri anni.

Johnson & Johnson commercializza ancora i prodotti sanitari di consumo che lo hanno reso un nome familiare, ma ciò avverrà non ancora per molto.
Nel 2023, il segmento dei beni di consumo sarà oggetto di spin-off e diventerà una società quotata separatamente.

Con prodotti di cui molti di noi non possono letteralmente fare a meno, i flussi di cassa di Johnson & Johnson potrebbero essere fonti affidabili di crescita negli anni a venire.

Le vendite di dispositivi medici nel primo trimestre sono aumentate dell'8,5% anno su anno, mentre le vendite farmaceutiche del 9,3%.

Ad aprile, J&J ha aumentato il pagamento dei dividendi per il sessantesimo anno consecutivo.

L'incremento del 6,6% di per sé potrebbe sembrare insignificante, ma nel tempo tanti aumenti a una cifra percentuale portano a risultati sorprendenti, basti pensare che il pagamento del dividendo è salito del 371% negli ultimi 20 anni.