La stagione degli utili sta finendo e ci sono state molte buone notizie e alcune sorprese.

Molti rivenditori che hanno beneficiato dell'aumento delle vendite correlato alla pandemia dello scorso anno, hanno continuato a registrare forti guadagni, con grande gioia dei loro azionisti.

Ancora meglio, alcuni di questi rivenditori stanno anche riuscendo a far crescere i loro dividendi, rendendo le loro azioni degli acquisti ancora più intelligenti.

Dalla pagine di The Motley Fool, Jennifer Saibil suggerisce tre nomi: Target (NYSE:TGT), Walmart (NYSE:WMT) e Starbucks (NASDAQ:SBUX), che hanno recentemente registrato ottimi guadagni e aumentato anche i dividendi.

Target (NYSE:TGT)

Il mega-rivenditore Target continua a dominare il mercato statunitense, e il motivo non è un mistero.
Si tratta dei tre importanti punti di forza di Target: capacità omnicanale, impegno per il valore e creatività nel processo di distribuzione.

Ed è il modo in cui questi tre ingredienti lavorano insieme che rendono la catena di vendita al dettaglio una forza nello shopping.

Target ha pompato denaro nel suo programma digitale per anni, sviluppando una solida struttura portante di funzionalità per supportare tutti i modi in cui i clienti desiderano fare acquisti.

Il gruppo ha anche rinnovato i negozi e creato nuovi formati di negozi per riunire il tutto, come si nota dai numeri del terzo trimestre: le vendite in negozio sono aumentate di 3,8 miliardi di dollari e quelle digitali sono cresciute di 3,1 miliardi.

Per quanto riguarda il valore, Target ha creato e ampliato diverse linee dei propri marchi che imitano le migliori etichette in termini di qualità e design, ma offrono una maggiore convenienza.

Anche il processo di distribuzione ha svolto un ruolo importante nella capacità dell'azienda di far crescere efficacemente il proprio business digitale.

Oltre il 95% degli ordini digitali è stato evaso in negozio nel terzo trimestre, una percentuale che l'azienda è riuscita a mantenere negli ultimi tre trimestri.

Il suo mix di opzioni per lo stesso giorno funziona anche insieme per portare i prodotti agli acquirenti in modo più rapido ed economico.

A settembre, Target ha annunciato un aumento del 32% del dividendo a 0,90 dollari per azione.
Il rendimento al prezzo attuale è dell'1,27%: questo è il cinquantesimo aumento annuale consecutivo dei dividendi della società, e con esso Target si è unito all'élite dei Dividend Kings.

Walmart (NYSE:WMT)

Walmart ha anche beneficiato del ritorno dei clienti nei negozi nel terzo trimestre.
Il più grande rivenditore al mondo ha registrato un aumento del 9% su base annua nelle vendite statunitensi e ha aumentato le sue prospettive per l'intero anno a una crescita delle vendite superiore al 6%.

È difficile competere con l'ampiezza di Walmart: gestisce più di 4.700 negozi solo negli Stati Uniti e più di 10.000 in tutto il mondo.

Eppur il gruppo sta ancora trovando il modo di crescere: la pubblicità sta diventando una parte importante della sua strategia di vendita.

L'azienda si sta anche appoggiando all'intelligenza artificiale per migliorare la sua piattaforma, utilizzando modelli basati sulla tecnologia per offrire servizi più competitivi.

Sta anche assumendo grandi clienti come Home Depot, fornendo loro un servizio di consegna dell'ultimo miglio sotto il nome del cliente.

Questi sono i tipi di iniziative che genereranno una maggiore crescita per il mega-rivenditore poiché il numero di negozi diventa un modo meno sostenibile per crescere.

Walmart sta anche lavorando per generare una maggiore crescita organica e intanto ha aumentato il dividendo a febbraio a 0,55 dollari, con un rendimento attuale pari all'1,5%.
Questo è il 48° aumento annuale consecutivo dei dividendi della società: davvero impressionante.

Starbucks (NASDAQ:SBUX)

Starbucks ha ottenuto un'altra vittoria nel suo recupero dai minimi della pandemia nel quarto trimestre fiscale 2021.
Per il periodo terminato il 3 ottobre, le entrate complessive sono aumentate del 31% anno su anno.

Entro il 2030 la società ha in programma di aggiungere altri 21.000 negozi alle sue quasi 34.000 sedi attuali.

L'azienda sta anche crescendo in più del numero di negozi, coltivando relazioni per portare prodotti pronti da bere, come l'infuso freddo in bottiglia, a un mercato di rivendita più ampio attraverso accordi con imbottigliatori e altri fornitori. 

Sebbene il prezzo delle azioni di Starbucks sia sceso dopo i conti del quarto trimestre, a causa dei timori sulla catena di approvvigionamento, la società ha compiuto mosse aggressive per mantenere la sua offerta di merce e soddisfare la domanda.

A settembre, Starbucks ha aumentato il dividendo a 0,49 dollari, con un rendimento attuale pari all'1,6%.
Questo è il suo undicesimo aumento di dividendo consecutivo e solo un altro motivo per investire in questa azienda stabile ma in crescita.