Enel +0,7% a 5,67 euro. DZ Bank conferma la raccomandazione buy e incrementa il target da 5,90 a 6,15 euro. Il titolo si conferma in ottima forma (tocca oggi i massimi dal 2008) dopo il cda di giovedì scorso che ha approvato i dati definitivi dell'esercizio 2018, confermando i preliminari comunicati lo scorso 6 febbraio: ricavi a 75,6 miliardi di euro (74,6 miliardi di euro nel 2017, +1,3%), EBITDA ordinario a 16,2 miliardi di euro (15,6 miliardi di euro nel 2017, +3,8%); EBITDA a 16,3 miliardi di euro (15,7 miliardi di euro nel 2017, +3,8%), indebitamento finanziario netto a 41,1 miliardi di euro (37,4 miliardi di euro a fine 2017, +9,9%). Il cda di giovedì ha aggiunto solo il dato relativo all'utile netto, balzato a 4.789 milioni di euro (+26,7% dai 3.779 milioni nel 2017) grazie ad alcune poste straordinarie: l'utile netto ordinario si attesta a 4.060 milioni di euro (+9,5% dai 3.709 milioni nel 2017). Proposto un dividendo di 0,28 euro per azione (di cui 0,14 pagati in acconto a gennaio) da 0,2370 l'anno scorso. Confermata la guidance 2019 (EBITDA ordinario a circa 17,4 miliardi di euro, utile netto ordinario a circa 4,8 miliardi, dividendo minimo a 0,32 euro per azione) e i progressi nella realizzazione dei principi fondamentali del Piano Strategico 2019-2021.

(SF - www.ftaonline.com)