FCA (-8,42%, al netto del dividendo la performance è del +4,6%) non è riuscita a confermarsi sopra quota 15 ed ha innestato la retromarcia arretrando verso area 13. La tenuta di questo riferimento si dimostrerà fondamentale per conservare intatta la struttura rialzista del titolo. I prezzi dovranno però lasciarsi alle spalle quota 15 per riattivare la corsa verso target a 15,85 euro. Sotto 12,87 euro probabile avvio di una correzione di tutto il rialzo degli ultimi dieci mesi verso quota 11,80.

(CC - www.ftaonline.com)