*Importante indiscrezione del Sole 24 Ore sull'integrazione FCA-PSA. Secondo il quotidiano i due gruppi stanno vagliando le varie *possibilità per mantenere intatta la struttura di base dell'aggregazione ma senza la distribuzione da parte di FCA (+0,2% a 9,0180 euro) del dividendo in contanti da 5,5 miliardi di euro preliminare all'operazione. Il Lingotto vorrebbe evitare la distribuzione della cedola straordinaria in una fase delicata come quella attuale. Ricordiamo le polemiche che hanno accompagnato la recente assegnazione della garanzia pubblica sul prestito da 6,3 miliardi di euro concesso da Intesa Sanpaolo a FCA Italy: alcuni esponenti del governo italiano (i 5 Stelle) erano contrari, sostenevano che rinunciando o rinviando la distribuzione del dividendo straordinario FCA non avrebbe avuto bisogno della garanzia pubblica.

Al momento tra le ipotesi che FCA e PSA stanno prendendo in considerazione, sempre secondo il Sole, c'è la distribuzione della cedola in asset del Lingotto, come Sevel (joint venture paritetica con la stessa PSA, che quindi uscirebbe dal perimetro della fusione) o Alfa Romeo-Maserati. Altra possibilità è quella di far entrare nell'integrazione asset PSA rimasti fuori dall'accordo (ad esempio Faurecia, gruppo di componentistica automotive).

Probabile una reazione negativa del titolo FCA a questi rumor: l'analisi del quadro grafico mette in evidenza il recupero dal minimo di marzo, recupero che è però rimasto all'interno di un canale, quindi senza le accelerazioni al rialzo che normalmente caratterizzano le inversioni di tendenza dopo una correzione. Questa analisi verrebbe confermata da discese sotto 8,00-8,05 euro, prologo a un test di 7,80, supporto la cui violazione aprirebbe ufficialmente le porte all'ipotesi di ritorno sui 5,51 di marzo: conferme definitive sotto 6,90-6,95. L'eventuale superamento di 9,70 anticiperebbe invece un attacco ad area 11, ex supporti e ora resistenze determinanti in vista di un tentativo di ritorno sui massimi di fine 2019 a 14,70-14,80.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)