Il Consiglio di Amministrazione di *Fervi *riunitosi in data odierna ha approvato il Progetto di Bilancio d'Esercizio ed il Bilancio consolidato del Gruppo chiusi al 31 dicembre 2018.

*Andamento della gestione
*Nel corso dell'attività ordinaria sia Fervi SpA che il Gruppo hanno confermato il trend di risultati positivi degli esercizi precedenti. Questo risultato è stato possibile grazie alla continua espansione dell'offerta di prodotti a catalogo ed alla costante attività promozionale in favore dei clienti oltre che al costante sviluppo della rete vendita.
Come già descritto nel precedente bilancio ed anche in semestrale, il 1° marzo 2018 è stato pubblicato il nuovo catalogo #40 con un inserimento, rispetto al catalogo #38, di 1.101 nuovi articoli che portano il catalogo ad avere 6.781 referenze.
Nel corso dell'anno – dopo il lancio del catalogo – sono state inserite ulteriori 287 referenze.

*Andamento economico
*I *ricavi netti consolidati *del periodo risultano essere in aumento per circa l'8,2% rispetto a quelli dell'esercizio precedente. Più in dettaglio si rileva che, grazie alla costante attività commerciale e di product marketing, i ricavi della capogruppo risultano essere in crescita di circa il 9,4%. Questo risultato è dovuto alla costante attività di product marketing su cui il Gruppo sta investendo oltre che alla costante spinta commerciale che è stata supportata anche dall'uscita, nello scorso mese di marzo 2018, del catalogo #40.

L'EBITDA consolidato, escludendo i costi delle attività post quotazione, risulta essere, in valore assoluto, costante rispetto a quello del precedente periodo comparabile. Il decremento dell'incidenza sui ricavi netti è dovuto, principalmente, alla combinazione di un incremento del fatturato legato a prodotti con minore marginalità, ma ad elevata rotazione - peraltro già previsto nel piano industriale di quotazione. Il minore carico fiscale, in termini di percentuale di imposte rispetto all'EBT (28,2% nel 2018 rispetto a 32,5% nel 2017), è frutto, principalmente, dell'effetto positivo dell'ACE legata all'incremento di Patrimonio Netto registrato nel corso della quotazione.