Geox S.p.A., società quotata alla Borsa di Milano (GEO.MI), tra i leader nel settore delle calzature classiche e casual, ha approvato i risultati consolidati del 2017.

• Ricavi: € 884,5 milioni (€ 900,8 milioni nel 2016)
• EBITDA Rettificato : € 74,0 milioni (€ 52,8 milioni nel 2016)
• EBIT Rettificato : € 40,2 milioni (€ 18,1 milioni nel 2016)
• Utile Netto: € 15,4 milioni (€ 2,0 milioni nel 2016)
• Posizione Finanziaria Netta: € -5,4 milioni (€ -35,9 milioni al 31 dicembre 2016)

Mario Moretti Polegato, Presidente e fondatore di Geox ha commentato: "I risultati 2017 evidenziano i primi risultati concreti della nuova strategia incentrata sull'aumento della redditività e sull'ottenimento di un business sano e profittevole. Geox chiude il 2017 con un fatturato sostanzialmente stabile rispetto allo scorso anno, grazie alla crescita del canale multimarca e al miglioramento delle vendite comparabili dei negozi diretti, che riportano nel secondo semestre dell'anno una crescita del 2%, superiore alle attese. Tali andamenti positivi hanno pressoché compensato la programmata razionalizzazione della rete dei negozi monomarca intervenuta in corso d'anno. Russia, Est Europa e Cina continuano a crescere a doppia cifra così come il canale e-commerce (+26%). Sono proseguiti sia i progetti di efficienza operativa, con l'espansione prevista del margine industriale, sia l'attenta gestione dei costi, con un incremento dei margini operativi. L'insieme di tali azioni, assieme allo stretto controllo sul capitale circolante, ci ha permesso di conseguire nel 2017 un deciso miglioramento dei principali dati economici e finanziari del Gruppo: il risultato operativo è più che raddoppiato, il debito è stato sostanzialmente azzerato. A valle di questi risultati, il Consiglio ha deciso pertanto di proporre alla prossima Assemblea dei Soci la distribuzione di un dividendo per azione pari a Euro 0,06, in forte crescita rispetto agli Euro 0,02 del 2016. Confido infine che tali risultati, congiuntamente agli investimenti fatti nello stile, nei nuovi prodotti, nel nuovo concept dei negozi, nella comunicazione incentrata sul binomio tecnologia-stile e nella forza commerciale nei mercati a grande potenziale, ci permetteranno di conseguire, a breve, anche una crescita solida".