Il Consiglio di Amministrazione di GPI, società quotata sul mercato MTA leader nei Sistemi Informativi e Servizi per la Sanità e il Sociale, ha approvato in data 29 marzo 2019 il Progetto di Bilancio di esercizio e il Bilancio Consolidato al 31 dicembre 2018, redatti secondo i principi contabili IAS/IFRS.

Fausto Manzana, Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo GPI: "Il 2018 ha rappresentato una fase fondamentale di consolidamento e razionalizzazione delle numerose operazioni perfezionate nell'ultimo biennio e in particolare nella seconda metà del 2017. Sul lato produttivo e commerciale il Gruppo si è concentrato nell'implementazione delle soluzioni più adatte per una valorizzazione ottimale degli investimenti effettuati, in maniera sinergica con la crescita organica del core business. Le nostre aree strategiche "Software" e "Care" poggiano su un portafoglio di soluzioni particolarmente completo, base ideale per le strategie di offerta ad una clientela che appare ben fidelizzata ma sempre più sofisticata e integrata nelle proprie esigenze operative. Chiudiamo un esercizio caratterizzato da una ulteriore creazione di valore, con ricavi in crescita del 13% e un utile netto che raggiunge i 9,5 mln Euro, miglior risultato di sempre nella storia del Gruppo, che ci consente di confermare anche quest'anno la politica di remunerazione delle azioni ordinarie."

*PRINCIPALI RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2018
*

*RICAVI *
I Ricavi sono pari a 203,7 mln Euro, in crescita del +13% rispetto a 179,9 mln Euro nel 2017, con un impulso significativo fornito dalle recenti acquisizioni. Il CAGR del triennio 2016-2018 esprime una crescita del +32%.

*RICAVI PER AREA DI BUSINESS