Il Sole 24 ORE S.p.A. rende noto di aver sottoscritto gli accordi funzionali all'emissione di un prestito obbligazionario non garantito e non convertibile per un ammontare in linea capitale di 45 milioni di euro e della durata di 7 anni, destinato esclusivamente ad investitori qualificati, in esenzione dalla disciplina in materia di offerta al pubblico prevista dal Regolamento (UE) 2017/1129. Le obbligazioni saranno emesse il 29 luglio 2021 e collocate ad un prezzo di emissione pari al 99 % del valore nominale di tali titoli, con cedola pari al 4,950 %. Le obbligazioni saranno regolate dalla legge inglese salvo per gli aspetti retti inderogabilmente dal diritto italiano e saranno quotate dal 29 luglio 2021 sul sistema multilaterale di negoziazione "Euro MTF" della Borsa del Lussemburgo. Ai titoli rappresentativi del prestito obbligazionario non sarà assegnato un rating. Il regolamento del prestito obbligazionario richiederà il rispetto di un covenant finanziario su base c.d. incurrence relativo al rapporto tra posizione finanziaria netta ed EBITDA del Gruppo 24 ORE. L'emissione sarà destinata al rifinanziamento del debito corrente e allo sviluppo delle strategie aziendali del Gruppo 24 ORE. Il Sole 24 ORE S.p.A. ha nominato Goldman Sachs International quale Sole Global Coordinator & Physical Bookrunner, Goldman Sachs International e MPS Capital Services quali Joint Bookrunners e Banca Popolare di Sondrio quale Co-Manager, in relazione al collocamento delle obbligazioni. Lo studio legale Cleary Gottlieb Steen & Hamilton e lo studio legale Tombari d'Angelo e Associati hanno assistito Il Sole 24 ORE S.p.A. mentre lo studio legale Simmons & Simmons ha assistito il Joint Bookrunner ed il Co-Manager.

(RV - www.ftaonline.com)