Il Consiglio di Amministrazione ed il Collegio Sindacale di Italiaonline, ciascuno per quanto di propria competenza, riportano di seguito gli elementi informativi richiesti dalla Consob, con richiesta notificata alla Società in data 20 aprile 2017, a integrazione delle informazioni già diffuse.

1. La Consob ha richiesto al Consiglio di Amministrazione della Società di integrare attraverso il presente comunicato stampa le informazioni rese al pubblico con i comunicati stampa pubblicati in data 15 marzo e 10 aprile 2017, disponibili sul sito internet della Società (sezione "investor relation"), nonché contenute nella relazione con cui il Consiglio di Amministrazione ha espresso le proprie valutazioni sulla richiesta di integrazione dell'ordine del giorno dell'assemblea ordinaria formulata da alcuni azionisti, pubblicata in data 10 aprile 2017 e disponibile sul sito internet della Società (sezione "assemblee degli azionisti"). Di seguito si riportano le risposte di competenza del Consiglio di Amministrazione alle richieste formulate dalla Consob.


A) chiarimenti in ordine alle considerazioni degli amministratori che hanno condotto, in "conseguenza dei migliori risultati conseguiti nel 2016", a prevedere nel Piano Industriale aggiornato in data 15 marzo 2017 una minore crescita dell'EBITDA, "Ebitda atteso in crescita con un CAGR 2015-2019 del [21%÷26%]", rispetto alle previsioni di Piano Prefusione del 15 gennaio 2016, le quali indicavano un Ebitda atteso in crescita con un CAGR 2015-2018 del [40%÷45%];

Considerato:

(a) il mutato perimetro del Gruppo Italiaonline conseguente alla cessioni di Europages ad agosto 2016, del servizio 1254 a luglio 2016 e dell'ipotizzata cessione di Consodata trattata nel bilancio al 31 dicembre 2016 ai sensi dell'IFRS5 e conseguentemente non inclusa nelle stime che hanno determinato l'aggiornamento del Piano industriale,