Nella piu' recente edizione del Janus Henderson Global Dividend Index si legge che i dividendi a livello globale hanno toccato nel 2019 la cifra record di 1430 miliardi di dollari, con un ritmo di crescita del 3,5% su base annua (a fronte di un incremento sottostante, rettificato per le eventuali cedole straordinarie e per il cambio, del 5,4%), che e' stato il piu' lento dal 2016.

Il Janus Henderson Global Dividend Index si basa sui dividendi erogati trimestralmente dalle 1200 societa' con la maggiore capitalizzazione di mercato nel mondo, che rappresentano il 90% dei dividendi distribuiti.

Negli ultimi 10 anni i dividendi distribuiti globalmente sono stati 11400 miliardi di dollari, la crescita e' stata del 95%, quella sottostante e' stata del 97%, equivalente al 7% all'anno.

Nel 2019 sono stati quindi distribuiti 694 miliardi di dividendi in piu' rispetto al 2009.

Nel Nord America l'aumento sui 10 anni e' stato del 136% (solo il Giappone ha fatto meglio), in particolare negli Usa nel 2019 l'aumento e' stato del 6,8% a 491 miliardi di dollari circa. A trainare la crescita sono state le banche, i loro dividendi sono raddoppiati in soli 5 anni battendo tutti gli altri settori.

Meglio ancora ha fatto il Canada, che grazie ai comparti bancario ed energetico ha registrato un aumento in termini sottostanti del 9,5% a 43,8 miliardi di dollari.

In Asia il Giappone ha archiviato il 2019 come il quinto anno di crescita record consecutivo mentre Corea del Sud e Taiwan si sono dimostrate deboli.

In Europa nel 2019 la i dividendi distribuiti sono stati 251,4 miliardi di dollari, in calo del 2% per via soprattutto della forza del dollaro. In termini sottostanti la crescita e' stata del 3,8%.