Intesa Sanpaolo

Intesa Sanpaolo ha lanciato a sorpresa un'offerta pubblica di scambio volontaria totalitaria sulle azioni ordinarie di UBI Banca: per ciascuna azione UBI portata in adesione, Intesa offrirà 1,7 azioni di nuova emissione. Sulla base del prezzo ufficiale delle azioni Intesa rilevato alla chiusura del 14 febbraio 2020 (pari a 2,502 euro), il corrispettivo esprime una valorizzazione pari a 4,254 euro per ciascuna azione UBI e, dunque, incorpora un premio del 27,6% rispetto al prezzo ufficiale rilevato alla chiusura del 14 febbraio 2020 (pari a 3,333 euro), ovvero del 22,6% considerando i dividendi 2020 (esercizio 2019) proposti dai rispettivi cda. Il controvalore complessivo dell'operazione è pari a 4,86 miliardi di euro. Sono previsti costi di integrazione una tantum pari a 1,27 miliardi, utile 2022 sopra i 6 miliardi e CET1 del nuovo gruppo a regime pro-forma superiore al 13%. L'ammontare degli impieghi sarà di circa 460 miliardi di euro. Il perfezionamento dell'operazione è atteso entro la fine di quest'anno ed è subordinato al raggiungimento di almeno il 66,67% del capitale sociale di UBI (o comunque superiore al 50% più 1 azione, su eventuale decisione di Intesa). Per prevenire osservazioni dell'antritrust Intesa ha raggiunto accordi (subordinati al perfezionamento dell'OPS) con BPER Banca per la vendita di 400/500 filiali e con UnipolSai per la vendita di rami d'azienda riferibili a una o più compagnie assicurative attualmente partecipate da UBI Banca. L'analisi del grafico di Intesa Sanpaolo mette in evidenza la tendenza ascendente in essere da agosto scorso, con i prezzi giunti ieri sui massimi dall'estate 2018. Il titolo appare ben posizionato per estendere il rally sui riferimenti di area 2,70, ex supporti e ora resistenze di medio/lungo periodo, decisive per assistere all'eventuale ritorno sui massimi allineati del 2018 a 3,20 circa. Discese sotto 2,40 anticiperebbero invece un test di area 2,24, supporto decisivo per scongiurare un'inversione di tendenza (conferme definitive alla violazione di 2,17).