Lieve calo per Hera -0,6% che ha approvato il nuovo piano industriale al 2022: a fine periodo l'EBITDA è previsto a 1,18 miliardi di euro, +200 milioni rispetto al 2017, mentre per il 2018 è stimato a 1,02 miliardi. Il dividendo salirà a 10 centesimi per azione nel 2018 e 2019, a 10,5 nel 2020 e 2021 e a 11 centesimi nel 2022, con un incremento di 0,5 centesimi ogni 2 anni.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)