Linde Plc, il colosso dei gas industriali nato dalla fusione dell'americana Praxair nella rivale tedesca Linde Ag, ha comunicato lunedì l'avvio di un piano di riacquisto di azioni proprie per complessivi 5 miliardi di dollari. Il buyback andrà a rimpiazzare il precedente da 6 miliardi annunciato nel gennaio 2019 e che andava in scadenza con il prossimo mese di febbraio. Il gruppo ha parallelamente comunicato lo stacco di una cedola trimestrale di 1,06 dollari per azione, in rialzo del 10% rispetto allo scorso anno, che andrà in pagamento il prossimo 22 marzo su posizione al 5 dello stesso mese. Linde aveva chiuso in declino del 2,40% lunedì a Francoforte, contro la flessione dell'1,66% del Dax.

(RR - www.ftaonline.com)