*Approvazione bilancio civilistico 2019 *
L'assemblea dei soci di Gruppo MutuiOnline S.p.A. ha approvato in data 28 maggio 2020 il bilancio d'esercizio al 31 dicembre 2019.

*Destinazione dell'utile dell'esercizio e distribuzione dei dividendi
*L'esercizio chiuso al 31 dicembre 2019 dell'Emittente registra un utile di esercizio pari a euro 2.016.121,00.

L'assemblea dei soci ha deliberato di destinare l'utile di esercizio dell'Emittente nel seguente modo:

  • quanto a Euro 2.014.551,44 da distribuirsi come dividendo nella misura di Euro 0,0536 per ogni azione in circolazione con stacco della cedola in data 8 giugno 2020, record date 9 giugno 2020 e pagamento dal 10 giugno 2020;

  • per la residua parte, pari a Euro 1.569,56 da destinarsi alla riserva per risultati portati a nuovo.

Sulla base delle riserve disponibili e della situazione patrimoniale, economica e finanziaria dell'Emittente, l'assemblea ha anche deliberato la distribuzione di un dividendo straordinario, pari ad Euro 2.495.638,36, interamente tratto dalla riserva per utili portati a nuovo, nella misura di Euro 0,0664 per ogni azione in circolazione con stacco della cedola in data 8 giugno 2020, record date 9 giugno 2020 e pagamento dal 10 giugno 2020 L'importo complessivo dei dividendi deliberati è quindi pari a Euro 4.510.189,80, nella misura di Euro 0,12 per ogni azione in circolazione da mettere in pagamento, al lordo delle eventuali ritenute di legge, a decorrere dal 10 giugno 2020, previo stacco della cedola in data 8 giugno 2020 e record date 9 giugno 2020.

Si precisa che tale dividendo presenta caratteristiche di ordinarietà rispetto alla politica di distribuzione degli utili della Società, fermo restando che in considerazione della situazione di incertezza legata alla pandemia da Covid-19, tale da comportare l'insorgenza allo stesso tempo di maggiori rischi e di opportunità di investimento, il dividendo è minore rispetto agli esercizi precedenti.

*Nomina del nuovo consiglio di amministrazione
*L'assemblea ha deliberato la nomina del seguente consiglio di amministrazione per gli esercizi 2020, 2021e 2022:

  1. Marco Pescarmona
  2. Alessandro Fracassi
  3. Marco Zampetti
  4. Matteo De Brabant
  5. Klaus Gummerer consigliere indipendente
  6. Fausto Boni
  7. Anna Maria Artoni consigliere indipendente
  8. Giulia Bianchi Frangipane consigliere indipendente
  9. Chiara Burberi consigliere indipendente
  10. Valeria Lattuada consigliere indipendente

Si segnala, anche ai sensi dell'art. 144-novies del Regolamento Emittenti, che gli amministratori sono stati nominati sulla base dell'unica lista regolarmente pervenuta e presentata dall'azionista Alma Ventures S.A. titolare di n 12.841.070 azioni, pari al 32,10% del capitale sociale.

All'atto del deposito della lista sono state depositate anche le dichiarazioni di ciascun candidato di accettazione della candidatura e della carica in caso di nomina, del possesso dei requisiti di onorabilità e di professionalità e dell'assenza di cause di incompatibilità, oltre che le dichiarazioni relative al possesso del requisito di indipendenza per i candidati amministratori indipendenti.

Si comunica infine che, ai sensi dell'articolo 20 dello statuto sociale, Marco Pescarmona è stato nominato presidente del consiglio di amministrazione.

*Approvazione della relazione sulla remunerazione
*L'assemblea dei soci ha deliberato in data odierna di approvare la politica in materia di remunerazione e sui compensi corrisposti ai sensi dell'art. 123-ter, comma 3-bis, del D.Lgs. n. 58/1998, contenuta nella "prima sezione" della relazione sulla politica in materia di remunerazione e sui compensi corrisposti e di approvare il contenuto della "seconda sezione" della relazione sulla politica in materia di remunerazione e sui compensi corrisposti, ai sensi dell'art. 123-ter, comma 6, del D.Lgs. n. 58/1998.

*Rinnovo del piano di buy back
*L'assemblea dei soci ha deliberato in data odierna di revocare l'autorizzazione all'acquisto e alla vendita di azioni proprie accordata dall'assemblea dei soci in data 29 aprile 2019, per la parte non ancora eseguita, e di autorizzare l'acquisto e la disposizione di azioni proprie, nei termini di seguito indicati.

La nuova autorizzazione è funzionale all'obiettivo di procurare alla Società la disponibilità di azioni proprie da utilizzare:
(a) per l'attività di sostegno della liquidità del mercato;
(b) ai fini dell'eventuale impiego delle azioni come corrispettivo in operazioni straordinarie, anche di scambio di partecipazioni con altri soggetti, nell'ambito di operazioni di interesse della Società;
(c) ai fini di destinare le azioni proprie acquistate al servizio di programmi di distribuzione, a titolo oneroso o gratuito, di opzioni su azioni o di azioni ad amministratori, dipendenti e collaboratori della Società o di società dalla stessa controllate, nonché programmi di assegnazione gratuita di azioni ai soci;
(d) in relazione a quanto previsto nel contratto fra la Società e "Equita SIM S.p.A.", per il ruolo di specialist sul mercato azionario;
(e) per un efficiente impiego della liquidità di Gruppo.

L'assemblea ha inoltre deliberato di autorizzare il consiglio di amministrazione ad acquistare azioni fino al limite massimo stabilito dalla normativa pro tempore applicabile, tenuto conto altresì delle azioni proprie già possedute alla data odierna dalla Società e delle azioni della Società eventualmente possedute dalle sue controllate.

L'autorizzazione all'acquisto avrà una durata di 18 (diciotto) mesi a decorrere dalla data di deliberazione dell'assemblea, mentre l'autorizzazione alla disposizione avrà durata illimitata. Gli acquisti e le vendite saranno effettuati con le modalità previste dalla legge.
Il prezzo di acquisto e/o il valore di disposizione dovrà essere compreso, fra un minimo pari al valore di chiusura di borsa dell'azione rilevato nel giorno lavorativo precedente la data di acquisto/disposizione, meno il 10% (dieci per cento), ed un massimo pari al valore di chiusura di borsa dell'azione rilevato nel giorno lavorativo precedente la data di acquisto/disposizione, maggiorato del 10% (dieci per cento).

Fermo restando quanto indicato in precedenza in merito al prezzo di acquisto, nell'ipotesi in cui l'operazione avvenga ai fini dell'eventuale assegnazione delle azioni ai beneficiari del piano di stock option, il prezzo di vendita potrà essere quello determinato dai competenti organi sociali nell'ambito di detti programmi, tenuto conto dell'andamento di mercato e della normativa eventualmente applicabile.

Si ricorda che alla data odierna le società appartenenti al gruppo facente capo a Gruppo MutuiOnline S.p.A. detengono complessivamente n. 2.500.435 azioni proprie, tutte detenute direttamente da Gruppo MutuiOnline S.p.A., pari complessivamente al 6,251% circa del capitale sociale.

*Delega al consiglio di amministrazione per aumentare il capitale sociale fino al 10% ai sensi degli artt. 2443 e 2441, comma 4°, secondo periodo del codice civile
*L'assemblea dei soci, in seduta straordinaria, ha deliberato in data 28 maggio 2020 di conferire al consiglio di amministrazione la facoltà di aumentare, a pagamento, in una o più volte, per il periodo massimo di cinque anni a decorrere dalla data odierna, il capitale sociale, con esclusione del diritto di opzione da attuarsi, ai sensi dell'art. 2441, comma 4°, secondo periodo del codice civile, mediante emissione, anche in più tranche, di azioni ordinarie senza indicazione del valore nominale, nei limiti del 10% del numero complessivo di azioni dell'Emittente attualmente esistenti, nonché del 10% del capitale sociale attuale.

Dette azioni avranno godimento regolare e potranno essere liberate in denaro e/o in natura.

L'assemblea odierna, inoltre, ha conferito:

(a) al consiglio di amministrazione ogni più ampia facoltà per stabilire modalità, termini e condizioni dell'aumento di capitale nel rispetto dei limiti sopra indicati;

(b) al consiglio di amministrazione, e per esso al presidente pro-tempore, con facoltà di subdelega - ferma la natura collegiale della delibera ovvero delle delibere di aumento - ogni potere occorrente per dare esecuzione alle deliberazioni sopra assunte.

La delega, come sopra delineata, è finalizzata a dotare il consiglio di amministrazione di uno strumento attivabile, con modalità non particolarmente complesse, principalmente nell'ambito di operazioni straordinarie di acquisizione di partecipazioni, aziende o rami d'azienda, da effettuarsi anche mediante la realizzazione di aumenti di capitale, da liberarsi con versamenti in denaro ovvero conferimenti in natura.

Rileva, a tale riguardo, anche la rapidità con cui la delega sarebbe attivabile e i cui effetti si concretizzerebbero, caratteristica che doterebbe il consiglio di amministrazione della capacità di rispondere in modo tempestivo ed efficace ad eventuali opportunità che dovessero presentarsi nei contesti sopra descritti. Inoltre, anche per la relativa connaturata flessibilità, la delega costituirebbe una potenziale fonte di approvvigionamento di risorse finanziarie per il gruppo, attivabile nell'arco dei cinque anni della relativa durata, a servizio delle eventuali esigenze finanziarie che dovessero presentarsi.

*Delega al consiglio di amministrazione per aumentare il capitale sociale fino al 10% ai sensi degli artt. 2443 e 2441, comma 8, del codice civile
*L'assemblea dei soci, in seduta straordinaria, ha deliberato di revocare la delega ad aumentare il capitale sociale, ai sensi degli artt. 2443 e 2441, comma 8, del codice civile conferita al consiglio di amministrazione dall'assemblea del 22 aprile 2016 per la parte non eseguita e di conferire al consiglio di amministrazione la facoltà di aumentare, a pagamento, in una o più volte, per il periodo massimo di cinque anni a decorrere dalla data odierna, il capitale sociale, con esclusione del diritto di opzione da attuarsi, ai sensi dell'art. 2441, comma 8°, del codice civile, mediante emissione, anche in più tranche, di azioni ordinarie senza indicazione del valore nominale, nel massimo di 4.000.000 azioni dell'Emittente attualmente esistenti, del massimo valore nominale di Euro 120.000,00 da offrire in sottoscrizione ai dipendenti dell'Emittente o di società da questa controllate. Dette azioni avranno godimento regolare e potranno essere liberate in denaro.

L'assemblea, inoltre, ha conferito:

(a) al consiglio di amministrazione ogni più ampia facoltà per stabilire modalità, termini e condizioni dell'aumento di capitale nel rispetto dei limiti sopra indicati;

(b) al consiglio di amministrazione, e per esso al presidente pro tempore, con facoltà di subdelega - ferma la natura collegiale della delibera ovvero delle delibere di aumento - ogni potere occorrente per dare esecuzione alle deliberazioni sopra assunte.

La delega, come sopra delineata, è finalizzata a dotare il consiglio di amministrazione di uno strumento, attivabile con modalità non particolarmente complesse, per l'aumento del capitale sociale; ciò principalmente nell'ottica della definizione di piani incentivanti basati sul riconoscimento di strumenti di incentivazione basati su azioni a favore di dipendenti dell'Emittente o delle società da essa controllate.


La relazione semestrale relativa al semestre chiuso al 30 giugno 2020 sarà approvata dal consiglio di amministrazione di Gruppo MutuiOnline S.p.A. convocato per il 4 settembre 2020.

(GD - www.ftaonline.com)