Il Consiglio di Amministrazione di Openjobmetis S.p.A. (Borsa Italiana: OJM), una delle principali Agenzie per il Lavoro, quotata al Mercato Azionario - segmento STAR - gestito da Borsa Italiana, ha esaminato il Bilancio Consolidato, e approvato il Progetto di Bilancio Separato al 31 Dicembre 2018, entrambi redatti in base ai principi contabili internazionali (IFRS) così come definiti dall'International Accounting Standard Board (IASB). Inoltre, il Consiglio di Amministrazione ha deliberato la convocazione dell'Assemblea degli azionisti per il 17 aprile 2019.

• Ricavi: €594,3 mln +1,8% vs. il 2017; Ricerca e selezione +43,0%, Outplacement +42,7%
• EBITDA: €22,0 mln stabile vs. il 2017; EBITDA rett. €22,5 mln vs. €22,2 mln nel 2017
• EBITDA rettificato anche dei costi non monetari relativi ai piani di incentivaz. € 22,8 mln
• EBIT: €18,9 mln vs. €19,0 mln nel 2017; EBIT rettificato: €19,4 mln vs. €19,3 mln nel 2017
• Utile: €12,4 mln vs. 12,2 mln nel 2017; Utile rettificato: €13,1 mln vs. € 12,8 mln nel 2017
• Indebitamento Netto: €24,2 mln vs. €35,0 mln del 31 dicembre 2017

"Nonostante le incertezze del quadro macroeconomico europeo già a partire dal terzo trimestre del 2018, e i cambiamenti normativi che hanno coinvolto il nostro settore – commenta l'Amministratore Delegato di Openjobmetis Rosario Rasizza – il 2018 si chiude con un fatturato in crescita e un miglioramento del primo margine, segno tangibile dell'impegno della Società a perseguire una strategia volta ad aumentare l'incidenza delle vendite di servizi a più alto valore aggiunto quale per esempio la Ricerca e Selezione, la Formazione e l' Outplacement. Dal punto di vista patrimoniale, è continuato anche nel 2018 il consistente processo di deleverage, che nonostante l'impatto del Buy Back, e le acquisizioni portate a termine nel corso dell'anno, per un totale di 5 milioni di Euro, ha consentito l'ulteriore miglioramento finanziario- patrimoniale del Gruppo. Nonostante i tagli alle previsioni di crescita del PIL a livello europeo la società è pronta ad affrontare con determinazione l'anno appena iniziato" conclude l'Amministratore Delegato.