PharmaNutra, azienda farmaceutica leader nel settore dei complementi nutrizionali a base di ferro quotata al Mercato AIM Italia, comunica che il Consiglio di Amministrazione, riunitosi in data 23 Marzo 2020, ha esaminato ed approvato il progetto di bilancio d'esercizio al 31 Dicembre 2019 e il bilancio consolidato al 31 Dicembre 2019 redatto ai sensi del Regolamento Emittenti AIM Italia/Mercato Alternativo del Capitale ed in conformità ai principi contabili internazionali IFRS.

Andrea Lacorte, Presidente di PharmaNutra S.p.A., ha commentato: "I risultati di bilancio che presentiamo rappresentano un importante passo in avanti nel percorso di crescita che da sempre contraddistingue la nostra azienda. Pur vivendo, a livello mondiale, una situazione complicata, a causa della diffusione del COVID-19, PharmaNutra continua ad ottenere risultati rilevanti: economicamente, come evidenziato dai dati di bilancio, commercialmente, grazie a dati di vendita costantemente in crescita, e, infine, dal punto di vista scientifico, con ben quattro nuove formulazioni in fase avanzata di messa a punto e di validazione scientifica, tra le quali una specifica per il rafforzamento delle difese immunitarie. PharmaNutra non si ferma, anzi, continua a crescere, a investire, a credere nella ricerca e nei propri, ambiziosi obiettivi".

Roberto Lacorte, Vicepresidente di PharmaNutra S.p.A., conferma: "Un altro esercizio chiuso con un accrescimento in linea con quello già riscontrato negli anni passati, ma con numeri in termini assoluti ben più robusti. Abbiamo condotto un anno in costante espansione, attraverso il rafforzamento dei tre principali vettori di crescita: stipulando nuovi contratti di distribuzione estera, rafforzando la struttura commerciale in Italia e investendo nelle attività di comunicazione. Grazie alla solida struttura finanziaria e all'attuale posizione di mercato, PharmaNutra sta lavorando con uno sguardo rivolto al futuro, gestendo le criticità contingenti con attenzione e capacità di reazione, forte di una solidità patrimoniale e capacità reddituale robusta.

Dopo una straordinaria partenza nei primi due mesi dell'anno, al momento PharmaNutra non solo sta mantenendo la sua posizione di mercato, ma sta lavorando per essere più forte e produttiva appena gli effetti del COVID-19 passeranno".

Il Bilancio Consolidato del Gruppo *Pharmanutra *al 31/12/2019 evidenzia i seguenti valori:

Si ricorda che nel 2018 l'EBITDA* e il *Risultato Netto *includevano ricavi non ricorrenti, pari complessivamente a € 0,82 M, afferenti alla contabilizzazione del credito d'imposta ricerca e sviluppo di cui all'art.3 del D.l. n.145/2013 per le attività di ricerca e sviluppo condotte negli esercizi 2015-2017 da Pharmanutra e Alesco ed i relativi costi di consulenza pari a € 0,08 M. Al 31/12/2019 non si evidenziano componenti non ricorrenti.

*Analisi dei risultati annuali 2019
*Dal 1° gennaio 2019 il Gruppo ha adottato il principio IFRS 16 "Leases", che implica il riconoscimento tra le attività immobilizzate del diritto d'uso dei beni in affitto che ricadono nell'ambito di applicazione del principio e l'iscrizione tra le passività del relativo debito finanziario.

I dati comparativi del 2018 non sono stati rideterminati. Nel 2019 il Gruppo PharmaNutra ha registrato ricavi pari a 53,6 milioni di Euro, in crescita del 15% rispetto all'esercizio precedente.

Un risultato che è stato raggiunto grazie al contributo positivo della linea di prodotti a marchio SiderAL, con un fatturato che è passato a 40,5 milioni di Euro da 36,7 milioni di Euro (+10% circa) del 2018. Anche il fatturato relativo ai prodotti destinati al mercato dei topici per le affezioni osteo-articolari a marchio Cetilar evidenzia un importante incremento (+21%) passando da 4,4 milioni di Euro del 2018 a 5,4 milioni di euro. I prodotti lanciati nel 2018 (ApportAL e UltraMag) contribuiscono per Euro 2,8 milioni al fatturato 2019.

Anche il fatturato relativo a materie prime e semilavorati realizzato dalla controllata Alesco, evidenzia un incremento del 16% circa rispetto all'esercizio precedente, attestandosi a circa Euro 2 milioni.

Nel mese di luglio il Gruppo ha segnato il proprio record storico di volumi di vendita raggiungendo circa 400.000 pezzi venduti. Nel corso del 2019 è proseguita l'espansione sui mercati esteri con l'apertura di nuovi mercati (Giordania, Pakistan, Corea del Sud, Finlandia), l'ampliamento della gamma prodotti, in Paesi nei quali il Gruppo è già presente (Turchia, Romania, Austria) mediante la definizione di contratti di distribuzione per Cetilar e UltraMag, e la definizione di un contratto di licenza in India con un partner di assoluto rilievo, per la commercializzazione sul mercato indiano di un prodotto con una formulazione unica a base di Ferro Sucrosomiale. I ricavi derivanti dalle vendite sui mercati esteri sono aumentati del 19% raggiungendo Euro 14,6 milioni, e rappresentano circa il 27% del fatturato complessivo.

Il *Risultato Operativo Lordo *del Gruppo si attesta a 13,2 milioni di Euro (11,8 milioni di Euro al 31.12.18 restated) pari ad un margine del 25% e con una crescita del 12% rispetto al 2018. Escludendo l'effetto derivante dall'applicazione del nuovo principio IFRS 16, il Risultato Operativo Lordo consolidato ammonterebbe a Euro 12,9 milioni (+9% rispetto all'esercizio precedente). L'Utile netto del 2019, pari a Euro 8,5 milioni, si mantiene agli stessi livelli dell'esercizio precedente (che beneficiava di proventi non imponibili non ricorrenti relativi al credito di imposta degli esercizi 2015-2017 per un importo netto di Euro 738 mila). Escludendo la parte di ricavi non ricorrente del 2018 l'incremento dell'utile netto 2019 rispetto all'esercizio precedente sarebbe del 8%. L'adozione del nuovo principio IFRS 16 non genera effetti significativi sul risultato dell'esercizio.

La *Posizione Finanziaria Netta *del 2019 registra un'evoluzione positiva rispetto al 31 dicembre 2018 passando da un saldo positivo di Euro 11,4 milioni ad un saldo positivo di Euro 13,6 milioni. L'applicazione del principio IFRS 16 ha comportato la contabilizzazione di Euro 0,7 milioni di passività finanziarie relative ai diritti d'uso. Escludendo tale effetto la posizione finanziaria del Gruppo al 31.12.2019 ammonterebbe a Euro 14,3 milioni. La liquidità generata dalla gestione operativa ammonta a Euro 12 milioni, confermando la grande capacità di generazione di cassa del Gruppo. I risultati ottenuti sono il frutto della continua attività di ricerca e sviluppo e alle attività cliniche sui prodotti stessi, che generano una rafforzata consapevolezza dell'efficacia dei prodotti presso la classe medica e una crescente percezione della qualità a favore dei consumatori.

*Fatti di rilievo avvenuti nell'esercizio 2019
*Nel corso dell'anno sono stati ottenuti nuovi, importanti brevetti in Italia e all'estero; l'Ufficio Italiano Brevetti ha concesso a PharmaNutra un ulteriore brevetto relativo ad una nuova composizione per uso nella prevenzione e nel trattamento della carenza di ferro. Il nuovo brevetto entra così a far parte delle formulazioni a base di Ferro Sucrosomiale, che negli anni hanno permesso al Gruppo di diventare leader nel settore del ferro orale. Si tratta di una composizione sviluppata appositamente per il trattamento della carenza cronica di ferro in ambiti specifici, dove risulta essere una costante condizione conseguente o concomitante a disturbi gastroenterologici, o di altra natura (nefrologia, ematologia) interessando principalmente la popolazione geriatrica.

Il Gruppo ha inoltre ottenuto la concessione per il brevetto del Ferro Solido negli Stati Uniti (numero 10,183,077 con scadenza nel 2033) ed in Israele - Patent Application numero 236793 - che ha validità fino al 30 luglio 2033. Nel 2019 sono state depositate 9 domande di registrazione di nuovi brevetti, 1 domanda di registrazione di nuovo marchio e 20 domande di estensione in nuovi Paesi di marchi esistenti; ad oggi il Gruppo ha la titolarità di 10 brevetti, 26 marchi, e dispone di 16 materie prime proprietarie.

Alla fine di luglio è stato formalizzato l'atto di acquisto di un complesso immobiliare, situato a Pisa, destinato ad ospitare la nuova sede del Gruppo, oltre allo stabilimento di produzione e al centro Ricerca e Sviluppo. L'acquisto dell'immobile, che sarà oggetto di ristrutturazione, risponde alle necessità derivanti dall'incrementata struttura del Gruppo, oltre a permettere un più stretto controllo delle tecnologie utilizzate per la produzione delle soluzioni sucrosomiali e favorire la riduzione dei tempi della ricerca e sviluppo di nuovi prodotti.

A seguito del superamento nel corso dell'esercizio 2018 dei parametri di cui all'art. 2-bis del Regolamento Consob n. 11971/1999 e s.m.i. – la Capogruppo ha acquisito, a decorrere dal 1° gennaio 2019, la qualifica di emittente strumenti finanziari diffusi tra il pubblico in misura rilevante. In conseguenza di ciò, PharmaNutra S.p.A. si qualifica quale "emittente sottoposto a regime intermedio" (ESRI) ai sensi del D.Lgs. n. 39/2010 ed è soggetta alla relativa disciplina.

Nel mese di aprile il Consiglio di Amministrazione ha approvato il Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ed il Codice Etico di Pharmanutra S.p.A con l'intento di perseguire le seguenti principali finalità:

  • determinare, in tutti coloro che operano per conto di PharmaNutra nell'ambito di"attività sensibili" (ovvero di quelle nel cui ambito, per loro natura, possono essere commessi i reati di cui al Decreto), la consapevolezza di poter incorrere, in caso di violazione delle disposizioni impartite in materia, in conseguenze disciplinari e/o contrattuali, oltre che in sanzioni penali e amministrative comminabili nei loro stessi confronti;

  • ribadire che tali forme di comportamento illecito sono fortemente condannate, in quanto le stesse anche nel caso in cui la società fosse apparentemente in condizione di trarne vantaggio sono comunque contrarie, oltre che alle disposizioni di legge, anche ai principi etici ai quali la società intende attenersi nell'esercizio dell'attività aziendale;

  • consentire alla società, grazie ad un'azione di monitoraggio sulle aree di attività a rischio, di intervenire tempestivamente, al fine di prevenire o contrastare la commissione dei reati stessi e sanzionare i comportamenti contrari al proprio modello.

*Fatti di rilievo avvenuti dopo la chiusura dell'esercizio
*Come noto, a partire dal mese di gennaio 2020, lo scenario nazionale e internazionale è stato caratterizzato dalla diffusione dell'epidemia COVID-19 e dalle conseguenti misure restrittive per il suo contenimento, poste in essere da parte delle autorità pubbliche.

Tali circostanze, straordinarie per natura ed estensione, hanno ripercussioni, dirette e indirette, sull'attività economica e hanno creato un contesto di generale incertezza, le cui evoluzioni e i relativi effetti non risultano prevedibili. I potenziali effetti di questo fenomeno sul bilancio non sono ad oggi determinabili e saranno oggetto di costante monitoraggio nel prosieguo dell'esercizio. L'attività del Gruppo rientra tra quelle definite essenziali nell'ambito della gestione dell'emergenza sanitaria e ad oggi non si registrano criticità nel rispetto dei tempi di consegna da parte delle officine di produzione e nei servizi logistici.

Per quanto riguarda l'attività commerciale, il canale delle farmacie e delle parafarmacie, che rappresenta il 99% del mercato di destinazione delle vendite della linea diretta, è pienamente operativo. È stata inoltre implementata una nuova strategia commerciale che, grazie alla straordinaria coesione degli Informatori Scientifico Commerciali, sta generando ottimi risultati. Anche l'attività sui mercati esteri sta procedendo in continuità.

Nei primi mesi del 2020 sono stati finalizzati quattro nuovi contratti di distribuzione in Messico con Marzam S.A., primaria azienda farmaceutica messicana con una rete di 200 informatori, in Bulgaria, nella Repubblica Ceca e in Slovacchia; a questi si aggiunge il rinnovo del contratto di distribuzione in Romania e l'estensione al mercato ucraino, territorio non ancora presidiato del gruppo, del contratto di distribuzione in essere con Medintorg.

*Evoluzione prevedibile della gestione
*Compatibilmente con l'evolversi della situazione sanitaria in Italia e nei mercati in cui il Gruppo è presente, nel corso del 2020 la strategia di PharmaNutra sarà essenzialmente orientata nel rafforzare la propria leadership nel mercato del ferro orale, dove già oggi detiene una quota di mercato pari a circa il 52% grazie ai prodotti a marchio SiderAL ed incrementare ulteriormente le quote di mercato per quanto riguarda i prodotti a marchio Cetilar.

Particolare attenzione sarà rivolta allo sviluppo internazionale, con specifico riferimento al mercato europeo, asiatico e statunitense. Si prevede di ampliare la gamma dei prodotti venduti nei Paesi in cui il Gruppo è già presente e di aprire nuovi mercati, ricorrendo eventualmente, qualora fosse ritenuto strategicamente rilevante, anche a partnership societarie.

*Dividendo
*In virtù della capacità strutturale di generare cassa dalla gestione operativa, il Consiglio di Amministrazione di PharmaNutra S.p.A. ha deliberato di proporre alla prossima Assemblea Generale degli azionisti della società, la distribuzione di un dividendo di Euro 0,46 per azione. La data di stacco della cedola sarà l'11 maggio 2020, mentre la data di legittimazione al pagamento dei dividendi (record date) sarà il 12 maggio 2020 e quella di pagamento del dividendo il 13 maggio 2020.

*Convocazione dell'Assemblea degli Azionisti
*Il progetto di Bilancio di Esercizio al 31 dicembre 2019 approvato in data odierna dal Consiglio di Amministrazione di PharmaNutra S.p.A. sarà sottoposto alla prossima Assemblea degli Azionisti della Società che si terrà, in prima convocazione, il 27 aprile 2020 ed occorrendo, in seconda convocazione il 28 aprile 2020.

(GD - www.ftaonline.com)