Piazza Affari in ascesa, balzo dei BTP. FTSE MIB +1,58%.

*Il FTSE MIB segna +1,58%, il FTSE Italia All-Share +1,52%, il FTSE Italia Mid Cap +1,15%, il FTSE Italia STAR +0,56%.

BTP in forte progresso.* Il decennale rende il 2,56% (-8 bp rispetto alla chiusura precedente) e lo spread segna 268 bp (-8 bp).

Mercati azionari europei in recupero: Euro Stoxx 50 +1,0%, FTSE 100 +0,9%, DAX +0,8%, CAC 40 +0,9%, IBEX 35 +1,0%.

Pochi minuti prima dell'apertura di Wall Street i future sui principali indici USA sono in verde: S&P 500 +0,5%, Nasdaq 100 +0,5%, Dow Jones Industrial +0,5%.

*Unipol, +4,3% *a 4,3360 euro, guadagna terreno in scia al report di Kepler Cheuvreux: raccomandazione buy confermata e target incrementato da 4,85 a 4,95 euro. Due settimane fa il gruppo bolognese ha presentato il nuovo piano strategico 2019-2021 del gruppo, denominato Mission Evolve. Nell'arco temporale del piano sono attesi profitti cumulati per 2,0 miliardi di euro, dividendi cumulati per 600 milioni. Al 2021 la raccolta danni è prevista a 8,7 miliardi di euro (+750 milioni rispetto al 2018), la raccolta vita a 5,0 miliardi (+750 milioni rispetto al 2018).

Molto bene CNH Industrial +3,8%: il gruppo ha comunicato l'intenzione di riavviare il suo programma di acquisto di azioni proprie (buyback), programma che interesserà il riacquisto in più tranche di azioni ordinarie per un importo massimo di 700 milioni di dollari (di cui 65,5 milioni già spesi). Inoltre ieri il presidente USA Trump ha annunciato un piano di aiuti al settore agricolo statunitense da 16 miliardi di dollari per compensare le perdite derivanti dalla battaglia sui dazi (il calo degli acquisti cinesi di soia e riso). CNH realizza il 39% dei propri ricavi nel settore agricolo e il 20% nell'area NAFTA (dati esercizio 2018).