*Bene utility e farmaceutici, *titoli che in momenti negativi per i mercati azionari fanno valere le loro doti difensive. In evidenza A2A +1,9%, Italgas +1,5%, Diasorin +0,9%, Recordati +0,5%.

GIMA TT +6,6% accelera al rialzo nonostante risultati del primo trimestre 2019 in forte calo. I ricavi sono scesi del 52,3% a/a a 19,7 milioni di euro, l'EBITDA del 61,7% a/a a 5,4 milioni e l'utile prima delle imposte da 64,7% a/a a 4,90 milioni. In netto calo anche i nuovi ordini: -56,8% a/a a 18,7 milioni di euro. Nonostante questo il gruppo appare fiducioso sulle prospettive, soprattutto alla luce della recente autorizzazione della FDA alla commercializzazione negli USA delle sigarette IQOS (scaldano il tabacco invece di bruciarlo) prodotte da Philip Morris. GIMA TT, specializzata nella realizzazione di linee di packaging innovative per il mercato del tabacco, fornisce a Philip Morris i macchinari per il packaging dei prodotti IQOS. Inoltre GIMA TT ha annunciato che entrerà presto in un nuovo settore per ridurre la dipendenza dal solo settore tabacco. Confermati i target 2019: ricavi a circa 110 milioni di euro e EBITDA a circa 40 milioni.

Buona performance per Mediaset +2,8%: il gruppo di Cologno Monzese ha chiuso il primo trimestre 2019 con ricavi in netto calo (718,2 milioni di euro da 839,2) ma profitti in forte crescita (39,8 milioni da 3,5 milioni). Per il secondo trimestre Mediaset prevede che l'andamento della raccolta pubblicitaria italiana dovrebbe mantenersi in linea con quella del primo trimestre, mentre "i risultati economico-finanziari continueranno a beneficiare degli impatti del processo di "digital trasformation" delle attività Pay italiane, con un rafforzamento del trend di crescita dei margini economici e della generazione di cassa del Gruppo rispetto al 2018". Il CFO Marco giordani in conference call con gli analisti ha dichiarato che il gruppo potrebbe acquisire nuovi finanziamenti fino a un miliardo di euro per sostenere eventuali acquisizioni. Meno di un mese fa, al termine dell'assemblea, l'a.d. Pier Silvio Berlusconi ha affermato che Mediaset si sta impegnando per realizzare il progetto di una grande tv generalista paneuropea. Una decisione sembra poter essere presa entro il 25 luglio, data del cda fissato per decidere sulla distribuzione del dividendo a valere sull'esercizio 2018.