Piazza Affari in rialzo: bene Buzzi Unicem, FinecoBank e FCA. FTSE MIB +0,40%.

*Il FTSE MIB segna +0,40%, il FTSE Italia All-Share +0,38%, il FTSE Italia Mid Cap +0,32%, il FTSE Italia STAR -0,49%.

BTP in rialzo, stabile lo spread. *Il rendimento del decennale segna 1,51% (chiusura precedente a 1,53%), lo spread sul Bund 204 bp (da 205) (dati MTS).

Mercati azionari europei positivi: Euro Stoxx 50 +0,4%, FTSE 100 invariato, DAX +0,4%, CAC 40 +0,7%, IBEX 35 +0,2%.

Pochi minuti prima dell'apertura di Wall Street i future sui principali indici USA sono in progresso: S&P 500 +0,9%, Nasdaq 100 +1,2%, Dow Jones Industrial +0,9%.

Buzzi Unicem +3,8% a 18,30 euro prolunga il rimbalzo dal minimo di ieri (17,0750 euro, chiusura a 17,63). HSBC ha confermato la raccomandazione buy e incrementato il target da 23 a 25 euro. Venerdì il gruppo di casale Monferrato ha pubblicati dati semestrali migliori delle attese e migliorato la guidance 2019 sull'EBITDA ricorrente.

Sale FinecoBank +3,8%: il leader nel trading on line ha archiviato il primo semestre con utile netto rettificato per le poste non ricorrenti in crescita del 9,7% a/a a 137,3 milioni di euro (miglior semestre di sempre). L'a.d. Alessandro Foti ha dichiarato a Reuters che il gruppo intende mantenere la generosa politica di distribuzione dei dividendi (payout del 76% l'anno scorso, con dividend yield al 3,5%).

FCA +2,5% si conferma tonica grazie alle indiscrezioni del fine settimana del Wall Street Journal: Renault (+3,4%) e Nissan (+3,3% la chiusura a Tokyo stamattina) starebbero trattando una revisione della partnership con l'obiettivo di riaprire i negoziati sulla fusione con il Lingotto. Il CEO di FCA Mike Manley ha dichiarato al Financial Times di essere ancora interessato a sentire il gruppo francese.