Piazza Affari recupera e passa in territorio positivo, brilla Atlantia. FTSE MIB +0,36%.

Il FTSE MIB segna +0,36%, il FTSE Italia All-Share +0,34%, il FTSE Italia Mid Cap +0,20%, il FTSE Italia STAR +0,12%.

BTP deboli, stabile lo spread. Il rendimento del decennale segna 1,40% (chiusura precedente a 1,37%), lo spread sul Bund segna 166 bp (da 166) (dati MTS).

Mercati azionari europei in verde: Euro Stoxx 50 +0,2%, FTSE 100 -0,1%, DAX +0,4%, CAC 40 +0,1%, IBEX 35 +0,0%.

Circa mezz'ora prima dell'apertura di Wall Street i principali indici USA sono positivi: S&P 500 +0,2%, Nasdaq 100 +0,3%, Dow Jones Industrial +0,0%.

Mercati azionari in territorio positivo dopo il rosso visto in avvio: nella notte l'attacco missilistico (operazione "Soleimani martire") iraniano alle basi USA di Ain Al Asad ed Erbil in Iraq. Secondo la tv di Stato di Teheran 80 militari americani sono rimasti uccisi. Nessun commento ufficiale sui danni da Washington. Trump ha twittato che "Va tutto bene!" e che le valutazioni sui danni sono in corso.

*Atlantia +4,2% in deciso rialzo. *Secondo indiscrezioni di stampa prosegue sottotraccia la trattativa con il governo per evitare la revoca delle concessioni autostradali. MF scrive che l'esecutivo avrebbe proposto un taglio immediato dei pedaggi del 5% e aumenti futuri limitati al 2% annuo (danno stimato: 4 miliardi di euro): fino a ieri i rumor parlavano di -5% da mantenere anche nei prossimi anni, ipotesi che sarebbe stata rigettata dal gruppo dei Benetton. Il Sole 24 Ore riferisce che il cda della controllata Autostrade dovrebbe riunirsi intorno a metà gennaio per mettere a punto il nuovo piano industriale: potrebbe contenere consistenti investimenti, soprattutto nella manutenzione e nella qualità del servizio (un modo per agevolare la trattativa, ndr).