Il Consiglio di Amministrazione della *Banca Agricola Popolare di Ragusa *ha approvato in data 21 marzo 2019 il Progetto di Bilancio relativo all'anno 2018. Si espongono di seguito i principali risultati della Capogruppo Banca Agricola Popolare di Ragusa.

Al 31 dicembre 2018 i crediti verso la clientela, al netto delle rettifiche di valore, evidenziano una consistenza pari a € 3.250,2 mln., in aumento di complessivi € 166,3 mln. rispetto al valore riclassificato IFRS9 dello scorso esercizio.
La componente dei finanziamenti verso la clientela, al 31 dicembre 2018, risulta pari a € 2.826,6 mln. e registra una diminuzione di € 149,4 mln. In particolare si precisa che la complessiva riduzione della componente di finanziamenti verso la clientela è da attribuire per € 282,1 mln. alla *riduzione dei crediti deteriorati *(-47,54% a 311,329 milioni di euro con un NPE ratio netto in calo al 10,95%e un Texas ratio in forte contrazione al 55,00%), dovuta sia alla cessione di un portafoglio netto di sofferenze che ai maggiori accantonamenti effettuati in sede di FTA IFRS9 ed in contropartita al conto economico dell'esercizio.

Relativamente alla componente dei finanziamenti in bonis, si registra un complessivo aumento di € 132,8 mln. (+5,57%) rispetto al precedente esercizio. Tale positivo incremento è principalmente riconducibile alla crescita delle forme tecniche dei "prestiti personali e cessioni del quinto" (+74,56%) oltre che ai "mutui" per edilizia residenziale (+1,87%).

A riprova della prudente attività di valutazione dei crediti deteriorati operata nel corso dell'esercizio, i rapporti di copertura, al netto degli interessi di mora, sono:

  • per i crediti in sofferenza, 70,98% (43,13% nel 2017);