Il Consiglio di Amministrazione della Rosetti Marino, società a capo di un gruppo operante a livello mondiale nella progettazione, costruzione e fornitura di piattaforme offshore e altri impianti in genere per l'Oil&Gas (settore "Energy"), nonché nella costruzione di rimorchiatori, navi appoggio ed anchor handling tugs (settore " Costruzioni Navali") e altresì nella progettazione, engineering, realizzazione e fornitura di componentistica di impianto e servizi prevalentemente per l'industria estrattiva e della generazione e distribuzione elettrica e del gas (settore "Process Plants") comunica che, in data odierna, ha esaminato ed approvato il Progetto di Bilancio di esercizio della Rosetti Marino S.p.A chiuso al 31 dicembre 2019 ed ha approvato il Bilancio consolidato del Gruppo Rosetti relativo all'esercizio chiuso al 31 dicembre 2019. ù

*Principali dati relativi al Bilancio consolidato 2019
*Il *Prodotto Interno Lordo *consolidato al 31 dicembre 2019 è pari ad Euro 338.632 mila, in sensibile aumento rispetto a quanto realizzato nell'esercizio precedente (Euro 260.534 mila nel 2018). L'incremento rispetto allo stesso periodo dell'esercizio precedente è riconducibile principalmente al settore Energy che ha realizzato un prodotto interno lordo di Euro 291 milioni (Euro 229 milioni nel 2018), ma anche gli altri settori hanno contribuito a tale aumento con il settore Process Plant, il quale ha realizzato un prodotto interno lordo pari ad Euro 40 milioni (Euro 32 milioni nel 2018) ed il settore Navale (navi di servizio, superyacht e repair & refit) che ha contribuito all'attività produttiva con Euro 7 milioni (settore inattivo nel 2018).

Il *portafoglio ordini *ammonta al 31 dicembre 2019 ad Euro 246 milioni (contro Euro 412 milioni al 31 dicembre 2018) così suddiviso: Euro 188 milioni per il settore Energy (Euro 387 milioni a fine 2018), Euro 29 milioni per il settore Process Plant (Euro 16 milioni a fine 2018) ed Euro 29 milioni nel settore Navale (Euro 9 milioni a fine 2018).

Il *margine operativo lordo (EBITDA) consolidato *si è attestato ad Euro 33.383 mila, pari al 9,86% del Pil, superiore rispetto a quanto realizzato nell'esercizio precedente (Euro 28.499 mila nel 2018 pari al 10,94 % del Pil). L'incremento della marginalità è dovuto principalmente al settore Energy per le attività svolte all'estero (ed in particolare in Kazakhstan).

Il risultato operativo (EBIT) consolidato si è attestato ad Euro 25.233 mila, pari al 7,45% del Pil in aumento rispetto a quanto realizzato nel 2018 (Euro 17.487 mila, pari al 6,71 % del Pil).

Il *Risultato netto consolidato *è di Euro 4.470 mila, pari allo 1,32% del Pil, contro Euro 5.543 mila nel 2018 pari al 2,13% del Pil.

La *posizione finanziaria netta *consolidata a breve, comprensiva delle attività finanziarie che non costituiscono immobilizzazioni, al 31.12.2019 risulta positiva per Euro 120.207 mila, in lieve diminuzione rispetto a 127.995 mila al 31.12.2018 a seguito degli investimenti effettuati.

Il *patrimonio netto *di Gruppo al 31.12.2019 è pari ad Euro 182.157 mila (contro Euro 179.690 mila al 31.12.2018), con un incremento di Euro 2.467 mila.

*Principali dati relativi al progetto di Bilancio d'esercizio 2019
*Il *Prodotto Interno Lordo *al 31 dicembre 2019 è pari ad Euro 205.113 mila con un incremento del 17,14% rispetto al dato dell'esercizio precedente (Euro 175.108 mila nel 2018). In particolare l'incremento è stato realizzato principalmente nel settore Energy, che ha registrato un volume d'affari pari ad Euro 199 milioni con un significativo aumento rispetto all'esercizio precedente (Euro 175 milioni nel 2018), mentre si segnala la ripartenza del settore navale che ha sviluppato attività per Euro 3 milioni.

L'incremento dell'attività produttiva non si è riflesso sulla marginalità che è stata penalizzata dal peggioramento delle performance economiche delle due principali commesse del settore Energy in corso di realizzazione presso il cantiere Piomboni di Ravenna.

Il margine operativo lordo (EBITDA) della Società si attesta ad Euro (560) mila, pari al (0,27%) del Pil, in diminuzione rispetto allo scorso esercizio (Euro 21.838 mila pari al 12,47 % del Pil). Il risultato operativo (EBIT) della Società si attesta ad Euro (3.790) mila, pari al (1,85%) del Pil, (contro Euro 17.679 mila nel 2018 pari 10,10% del Pil).

La Società presenta un *Utile netto *di Euro 188 mila (contro Euro 5.475 mila nel 2018), dopo aver stanziato ammortamenti per Euro 2.858 mila, svalutazioni partecipazioni per Euro 2.080 mila e accantonato imposte sul reddito per Euro 3.016 mila.

La *posizione finanziaria netta *a breve al 31.12.2019, comprensiva delle attività finanziarie che non costituiscono immobilizzazioni, è positiva per Euro 99.550 mila (contro Euro 112.504 mila al 31.12.2018) con un decremento di Euro 12.954 mila.

Il *patrimonio netto *al 31.12.2019 è pari ad Euro 162.993 mila (contro Euro 164.731 mila al 31.12.2018) con un decremento di Euro 1.738 mila.

*Proposta di dividendo
*Il Consiglio di Amministrazione della Società ha deliberato di proporre all'Assemblea degli Azionisti la distribuzione di un dividendo di Euro 0,50 per ciascuna delle n° 3.800.000 azioni aventi diritto, con data di stacco cedola il 11 maggio 2020, pagamento a partire dal 13 maggio 2020 e con record date il 12 maggio 2020.

*Altre deliberazioni consiliari del 30 marzo 2020
*Il Consiglio di Amministrazione della Rosetti Marino S.p.A. ha inoltre deliberato di convocare l'Assemblea ordinaria degli Azionisti presso la sede legale in Ravenna, Via Trieste n. 230, in prima convocazione il giorno 28 aprile 2020 alle ore 10.00 ed occorrendo, in seconda convocazione il giorno 7 maggio 2020 alle ore 10.00, stesso luogo con il seguente ordine del giorno:

1) Esame ed approvazione del Bilancio d'Esercizio chiuso al 31.12.2019, corredato dalla Relazione del Consiglio di Amministrazione sulla Gestione, dalla Relazione del Collegio Sindacale e dalla Relazione della Società di Revisione. Deliberazioni inerenti e conseguenti.

2) Ratifica della nomina per cooptazione dell'ing. Gabriele Franco quale Membro del Consiglio di Amministrazione. Deliberazioni inerenti e conseguenti.

3) Esame della proposta del Comitato Nomine & Remunerazioni del 9/03/2020, approvata dal Consiglio di Amministrazione per quanto di sua competenza il 30/03/2020. Deliberazioni inerenti e conseguenti.

4) Esame ed approvazione dell'aggiornamento delle vigenti Regole di Corporate Governance approvato in via preliminare dal Consiglio di Amministrazione il 30/03/2020.Deliberazioni inerenti e conseguenti.

5) Aumento da 7 a 8 del numero dei Membri del Consiglio di Amministrazione e nomina di un nuovo Consigliere fino alla scadenza del mandato consiliare in corso. Deliberazioni inerenti e conseguenti.

Il Consiglio di Amministrazione della Rosetti Marino SpA ha infine deliberato l'approvazione del progetto di fusione per incorporazione *( Art. 2501 ter del c.c.) *della società controllata Basis Engineering srl, con *socio *unico, nella controllante Rosetti Marino SpA.

(GD - www.ftaonline.com)