Il Consiglio di Amministrazione di Sabaf S.p.A. si è riunito oggi a Ospitaletto (BS) per approvare il resoconto intermedio di gestione del quarto trimestre 2015.

Risultati consolidati del quarto trimestre 2015
Nel quarto trimestre 2015, il Gruppo Sabaf ha conseguito ricavi di vendita pari a 33,4 milioni di euro, inferiori del 2,7% rispetto ai 34,4 milioni di euro del quarto trimestre 2014. Nel periodo, si è registrata una flessione delle vendite sui mercati europei, più marcata in Europa Orientale. Per converso, tutti i mercati extraeuropei hanno confermato buoni tassi di crescita. A fronte di prezzi medi di vendita in flessione dello 0,6% circa e di maggiori costi delle materie prime che hanno inciso per lo 0,5% del fatturato, il Gruppo ha beneficiato di un effetto cambi positivo pari allo 0,8% delle vendite. L'EBITDA del quarto trimestre 2015 è stato di 5,7 milioni di euro, pari al 16,9% delle vendite, in flessione del 6,6% rispetto ai 6,1 milioni di euro (17,6% delle vendite) del quarto trimestre 2014. Il reddito operativo (EBIT) è stato di 2,6 milioni di euro, pari al 7,7% del fatturato, superiore del 2,7% rispetto ai 2,5 milioni di euro dello stesso periodo del 2014 (7,3% del fatturato). Il risultato prima delle imposte, che è impattato dalla contabilizzazione di differenze cambio negative per 0,5 milioni di euro, è stato di 2 milioni di euro, inferiore dell'8,5% rispetto ai 2,2 milioni di euro del quarto trimestre 2014. Il risultato netto di periodo è stato di 1,3 milioni di euro, in calo del 39,8% rispetto ai 2,1 milioni di euro del quarto trimestre 2014 (quando erano state contabilizzate tra le imposte sul reddito poste positive non ricorrenti per 0,9 milioni di euro).