*SICIT Group *– a capo di un gruppo di società attivo nella produzione e commercializzazione "B2B" di idrolizzati proteici utilizzati quali prodotti biostimolanti per l'agricoltura e ritardanti per l'industria del gesso – rende noto che in data 20 maggio 2019 è intervenuta l'efficacia della fusione per incorporazione di SICIT 2000 S.p.A. in SprintItaly S.p.A. (rispettivamente, "SpI" e la "Fusione").

Dalla data del 20 maggio 2019, pertanto, sono negoziati sull'AIM Italia le azioni ordinarie e i warrant della Società, che ha assunto la denominazione "SICIT Group S.p.A.", con sede legale in Chiampo (VI), via Arzignano, n. 80.

La data del 20 maggio 2019 è stata altresì la data (i) di *regolamento dei diritti di recesso *esercitati dagli azionisti di SpI in relazione alla Fusione (e della relativa offerta in opzione e prelazione), nonché (ii) di *efficacia del dividendo straordinario in favore degli azionisti ordinari e speciali di SpI *(ante Fusione) e (iii) di *avvio del raggruppamento delle azioni ordinarie e speciali di SpI *(ante Fusione).

L'ingresso di SICIT Group in Borsa Italiana è avvenuto a seguito dell'operazione di business combination – realizzata tramite la Fusione – con SpI, la SPAC italiana nata dall'incontro delle caratteristiche distintive e complementari dei suoi fondatori, Fineurop S.p.A., Gerardo Braggiotti, Matteo Carlotti e Francesco Pintucci, i quali vantano storie manageriali di successo ed esperienze ultraventennali in operazioni di finanza straordinaria e private equity.

Un'*operazione da 100 milioni di euro *volta ad accelerare il piano di sviluppo strategico in Italia e all'estero della Società, potenziare gli stabilimenti esistenti di Arzignano (VI) e Chiampo (VI), il laboratorio di R&D e costruire un nuovo impianto di produzione in Sud America.