Il Consiglio di Amministrazione di SIT S.p.A. società quotata sul segmento MTA di Borsa Italiana, nella riunione odierna presieduta da Federico de' Stefani, Presidente ed Amministratore Delegato di SIT, ha approvato i risultati consolidati del primo semestre 2021.

Nel primo semestre 2021 SIT ha conseguito:
• Ricavi consolidati pari a Euro 190,3 milioni (42,7% rispetto al primo semestre 2020, +34,8% a parità di perimetro);
• Vendite della Divisione Heating per Euro 144,7 milioni (+38,3% rispetto al primo semestre 2020);
• Vendite della Divisione Metering per Euro 43,2 milioni (+59,0% rispetto al primo semestre 2020), di cui vendite Smart Gas Metering per Euro 33,2 milioni e Water Metering per Euro 9,9 milioni;
• EBITDA consolidato pari a Euro 28,9 milioni (+90,6% rispetto al primo semestre 2020);
• Utile netto consolidato pari a Euro 9,5 milioni, 5,0% dei ricavi, contro Euro 3,8 milioni, 2,9% dei ricavi del primo semestre 2020;
• Cash flow operativo pari a Euro +6,2 milioni dopo investimenti per Euro 8,0 milioni;
• Posizione finanziaria netta al 30 giugno 2021 pari a Euro 121,0 milioni (era Euro 116,1 milioni a fine 2020).

Nel secondo trimestre 2021 i risultati sono:
• Ricavi consolidati pari a Euro 97,6 milioni (+62,8% rispetto al secondo trimestre 2020, +53,6% a parità di perimetro);
• Vendite della Divisione Metering per Euro 21,9 milioni (+103,0% rispetto al secondo trimestre 2020), di cui vendite Smart Gas Metering per Euro 16,8 milioni e Water Metering per Euro 5,1 milioni; • EBITDA consolidato pari a Euro 13,8 milioni (121,6% rispetto al secondo trimestre 2020).

I principali trend del periodo:
• Nel primo semestre il mercato delle caldaie a gas nei principali paesi Europei è cresciuto del 47,6% rispetto al primo semestre 2020, +25,2% rispetto allo stesso periodo 2019;
• La divisione Heating ha registrato vendite in crescita in tutte le aree geografiche, sostenute da incentivi al rinnovo degli apparecchi finali e dalla normalizzazione post-Covid della filiera;
• Vendite Smart Gas Metering per Euro 33,2 milioni (+55,5% rispetto al secondo trimestre 2020);
• Janz, società operante nel Water Metering, entrata a far parte del gruppo a partire dal 31.12.20, nel primo semestre 2021 realizza vendite in crescita rispetto allo stesso periodo del 2020;
• EBITDA del periodo pari a Euro 28,9 milioni, in crescita del 90,6% rispetto all'anno precedente per l'incremento di volumi, effetto netto sui prezzi e il contributo del Water Metering;
• Pagati dividendi per Euro 6,9 milioni come da delibera assembleare del 29 aprile 2021;
• Emesso prestito obbligazionario di importo pari a Euro 40 milioni con scadenza a 10 anni e cedola indicizzata a parametri ESG.

"I risultati approvati con la semestrale rispecchiano un trend migliore rispetto alle attese di inizio anno in particolare nell'Heating dove gli incentivi e la grande attenzione all'efficientamento energetico hanno trainato la domanda in tutte le aree geografiche. Qualità, brand e reputazione hanno premiato i prodotti SIT anche in questa fase favorevole di mercato" ha dichiarato il Presidente ed Amministratore Delegato Federico de' Stefani. "In linea con i programmi l'integrazione di JANZ, la neo acquisita operante nel Water Metering - settore strategico per lo sviluppo del polo metering del Gruppo- che ha contributo positivamente alla performance della Divisione del semestre a fianco dello Smart Gas Metering su cui siamo focalizzati per lo sviluppo estero."

(RV - www.ftaonline.com)