Tenaris -4,0% a 9,4160 euro. Jefferies conferma la raccomandazione buy sul titolo ma riduce il target da 13 a 12 euro. Ieri il gruppo italoargentino ha comunicato di aver chiuso l'esercizio 2019 con un quarto trimestre caratterizzato da risultati inferiori alle attese. I ricavi si sono attestati a 1,741 miliardi di dollari, -17% a/a e inferiori agli 1,752 del consensus Bloomberg. L'EBITDA è sceso del 32% a 290 milioni con margine a 16,7% (consensus 324 milioni e 18,5%). L'EBIT si è attestato a 152 milioni, -15% a/a (consensus 183). L'utile netto attribuibile ai soci è sceso del 33% a 152 milioni, poco sopra i 146 del consensus. Confermato a 0,41 dollari per azione il dividendo (compreso l'acconto da 0,13 pagato a novembre). Lo scenario appare incerto ma i ricavi nell'attuale esercizio sono visti in crescita grazie all'integrazione di IPSCO e alle maggiori vendite di prodotti premium per progetti di perforazione offshore.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)