Tesla, azienda automobilistica fondata da Elon Musk, che si è sempre contraddistinta per le fonti di carburazione dei suoi prodotti ritenuti più che mai innovativi, ha subito un ribasso dell'omonimo titolo pari al 19% del suo valore.

Tesla: previsioni degli short seller

Molti sono stati gli investitori, che in forma di short seller, avevano scommesso sul ribasso di questo titolo e che, ad oggi, stanno riducendo le perdite rispetto a quanto avevano prospettato.

Gli short seller solo coloro che, con incursioni limitate nel tempo nel mercato azionario, pronosticano un ribasso o un rialzo del titolo e che guadagnano nel momento in cui le loro previsioni si dimostrano reali.

Nel caso specifico della Tesla, il ribasso del titolo che ha avuto il suo culmine a metà febbraio, ha permesso a quegli investitori che avevano previsto una caduta del titolo, di guadagnare o almeno di ridurre le perdite nel caso in cui si fosse prospettata un maggiore ribasso del titolo.

Il volume di affari degli short seller, quindi di coloro che hanno adottato posizioni corte sul titolo, è di 12 miliardi di dollari.

Nel caso specifico della Tesla, questo ribasso notevole si è dimostrato un'occasione vantaggiosa per porre un termine alla posizione corta di perdita, in modo da ridurre le perdite monetarie.

Attualmente le perdite economiche degli short seller sono pari a 7,8 miliardi di dollari, secondo i dati offerti da S3 Partners, con un recupero effettivo di 2,8 miliardi di dollari.