La Borsa di New York ha chiuso la seduta in rialzo sulla speranza di una risoluzione della guerra commerciale lanciata da Donald Trump contro la Cina. Il Dow Jones ha guadagnato lo 0,46%, l'S&P 500 lo 0,30% e il Nasdaq Composite lo 0,08%.
Il comparto energetico ha registrato la miglior performance settoriale in scia al recupero del petrolio (Wti +1,51% a 53,90 dollari al barile).
Tra i titoli in evidenza Activision Blizzard +6,96%. Il gruppo dei videogiochi ha comunicato risultati contrastati per il quarto trimestre, fornendo parallelamente una guidance debole per il 2019 e annunciando il taglio dell'8% della sua forza lavoro globale (775 gli esuberi previsti). Negli ultimi tre mesi del 2018 Activision ha registrato un eps rettificato di 1,29 dollari, a fronte di ricavi netti per 2,84 miliardi. Il consensus di Refinitiv era invece per 1,28 dollari e 3,04 miliardi rispettivamente. L'outlook 2019 è per 1,85 dollari di eps su 6,03 miliardi di ricavi, contro 2,50 dollari e 7,00 miliardi del consensus di FactSet.
TripAdvisor -5,71%. L'azienda del Massachusetts ha annunciato risultati relativi al quarto trimestre segnati da profitti netti per 7 milioni di dollari, pari a 5 centesimi per azione, contro il rosso di 84 milioni, e 60 centesimi, del pari periodo del precedente anno fiscale. Su base rettificata l'eps si è attestato a 27 centesimi, contro i 29 centesimi del consensus di FactSet. I ricavi sono aumentati dell'8% annuo nei tre mesi a 346 milioni di dollari, in questo caso sopra ai 343 milioni attesi dagli analisti.
Hilton Worldwide Holdings +6,47%. Il gruppo alberghiero ha annunciato una trimestrale superiore alle attese. Nel quarto trimestre l'utile per azione adjusted si è attestato a 0,79 dollari su ricavi per 2,29 miliardi. Gli analisti avevano previsto un Eps a 0,69 dollari su ricavi per 2,09 miliardi. Positiva anche l'indicazione per il trimestre in corso (Eps adjusted atteso a 0,73-0,78 dollari contro i 59 centesimi del consensus).