La Borsa di New York ha chiuso la prima seduta della settimana in ordine sparso. Il Dow Jones ha perso lo 0,21% mentre l'S&P 500 e il Nasdaq Composite hanno guadagnato rispettivamente lo 0,07% e lo 0,13%.
Riflettori puntati sulla nuova fase dei negoziati tra Usa e Cina. Lo U.S. Secretary of the Treasury Steven Mnuchin e lo U.S. Trade Representative Robert Lighthizer saranno a capo della delegazione americana che questa settimana sarà a Pechino per proseguire le trattative, cui è atteso partecipi il vicepremier cinese Liu He.
Tra i titoli in evidenza NuVasive +13,26%. Secondo il Financial Times, Smith & Nephew avrebbe intavolato trattative per acquisire il produttore californiano di apparati medicali per oltre 3 miliardi di dollari. Il quotidiano finanziario britannico non è entrato nel merito dei possibili dettagli dell'operazione, sottolineando che i negoziati potrebbero anche chiudersi con un nulla di fatto.
United Technologies +0,19%. Third Point ha ceduto la partecipazione nel gruppo industriale. L'hedge dell'investitore attivista Daniel Loeb a fine settembre deteneva 8,4 milioni di titoli della conglomerata del Connecticut.
Arconic +2,28%. Il gruppo dell'alluminio ha annunciato l'intenzione di realizzare una scissione in due distinte società, dopo che in gennaio i negoziati per la vendita del gruppo della Pennsylvania erano stati cancellati. Arconic ha parallelamente comunicato il taglio da 6 a 2 centesimi della cedola trimestrale.
Restaurant Brands International +1,61%. Il gruppo della ristorazione, proprietario del marchio Burger King, ha chiuso il quarto trimestre con un utile per azione adjusted superiore alle attese a 0,68 dollari (consensus 0,67 dollari). Le vendite a perimetro costante sono cresciute dell'1,7% (consensus +1,6%) mentre i ricavi sono aumentati a 1,39 miliardi (consensus 1,39 miliardi).