Le lettere descrivono la ricerca dello studente (soprattutto il Jmp, ma anche altri lavori rilevanti), i risultati, il perché sono importanti e come contribuiscono alla letteratura. Le lettere solitamente contengono commenti sull’abilità dello studente come insegnante e magari qualche informazione sul carattere. Ma la cosa più importante è quello che l’advisor dice della ricerca: per esempio se sente di poter dire che si tratta di lavoro meritevole di pubblicazione ad alto livello in riviste internazionali.

Nei panni di chi assume

Ora mettetevi nei panni di un professore di un’università dove voi e due colleghi siete stati incaricati di formare il comitato di assunzione (hiring committee) del vostro dipartimento nel campo in cui il dipartimento sta cercando di assumere. Ad esempio: macroeconomia internazionale.

Il dipartimento riceve circa 300 application tra ottobre e novembre. Tra queste, voi dovete sceglierne circa 20 a cui seguirà la possibilità di un colloquio di circa mezz’ora che avverrà all’Assa meeting. Oltre alle application, spesso riceverete anche email da colleghi che vi parlano di studenti che secondo loro meritano la vostra attenzione. Come la lettera, un messaggio è firmato: chi lo manda sta mettendo la propria reputazione in gioco.

Sulla base delle informazioni che avete e delle vostre preferenze, valutate le application e compilate la lista di candidati che voi tre (ed eventualmente altri colleghi del vostro dipartimento) vedrete uno dopo l’altro durante gli Assa meeting.

È un momento molto importante: i candidati hanno lavorato duramente sulla loro ricerca; gli advisor hanno dedicato tempo ed energie a seguire e guidare lo sviluppo di questi studenti e a scrivere lettere dettagliate e messaggi a colleghi in giro per il mondo.