Di Maio, insieme per il futuro

Dopo che Di Maio ha annunciato di abbandonare il Movimento 5 Stelle promovendo così un nuovo gruppo parlamentare, Insieme per il futuro.

Image

Dopo che Di Maio ha annunciato di abbandonare il Movimento 5 Stelle promovendo così un nuovo gruppo parlamentare, Insieme per il futuro, al quale pare abbiano aderito una sessantina di parlamentari, tutti, ma proprio tutti, si sono affrettati a precisare che non veniva a mancare il loro appoggio al Governo Draghi.

Immediatamente Di Maio e Conte hanno annunciato la loro assoluta e ceca fedeltà a questo Governo, figuriamoci, entrambi rappresentano un certo numero di parlamentari che piuttosto di perdere quel lauto stipendio si farebbero … lasciamo perdere cosa.

In questa XVIII esima legislatura, siamo ancora piuttosto lontani dal record stabilito nella scorsa legislatura quando ci furono 569 cambi di gruppo parlamentare ad opera di 348 parlamentari.

In questa legislatura siamo arrivati a 415 cambi di gruppo parlamentare, ad opera di 279 parlamentari, tuttavia, ben 82 nel solo mese di giugno, quindi dato che mancano ancora diversi mesi al termine della legislatura, non è detto che si possa anche dare l’attacco al record.

Mi tocca però anche darvi una tragica notizia che certamente vi lascerà sconcertati, in mezzo a tanti gruppi parlamenti nuovi che sono nati in questa legislatura, dobbiamo anche registrare lo scioglimento di uno di essi, poiché gli aderenti sono scesi sotto il numero minimo di 20 parlamentari, si è quindi dovuto sciogliere il gruppo parlamentare Coraggio Italia.

Il gruppo parlamentare Coraggio Italia era nato nel maggio del 2021, aveva appena compiuto un anno … Lo so che siete rimasti senza parola, è la solita storia … i migliori se ne vanno sempre troppo presto. 

Comunque il M5S deve forse aver stabilito il record per quanto riguarda il numero di parlamentari che hanno lasciato il partito, ben 161. 

A questo proposito diamo anche qualche altro numero, dopo il Movimento 5 Stelle il partito che ha perso il maggior numero di parlamentari è Forza Italia (33), poi il Partito Democratico (29) e Liberi e Uguali (1), hanno invece incrementato durante la legislatura il numero di parlamentari Fratelli d’Italia (9) e Lega (7).

Con la nascita di Insieme per il Futuro la Lega è anche diventato il partito che ha il maggior numero di parlamentari.

Una cosa curiosa, digitando su Google “Insieme per il futuro”, la prima cosa che esce è “Insieme per il futuro oceani di Capitan Findus”, non sto scherzando.

Certo che Capitan Findus può senza dubbio rivendicare il copyright. 

Ma torniamo a Di Maio, secondo molti la sua scelta è dovuta al fatto che Grillo fosse propenso a mantenere la regola del doppio mandato, e quindi non avrebbe più potuto ripresentarsi alle prossime elezioni.

Per questo lui avrebbe deciso di … cambiar casacca. 

Ovviamente il web non ha perdonato, è stato postato da molti il celebre video del 31 gennaio 2017, ed allora facciamoci due risate sentendo le parole di Di Maio, ripeto 31 gennaio 2017, Di Maio pubblica un video, sentite cosa dice: 

“In Italia oltre ai furbetti del cartellino abbiamo i voltagabbana del Parlamento, dal 2013 ad oggi ci sono stati 388 cambi di partito, alcuni parlamentari hanno cambiato partito anche 6 volte negli ultimi 4 anni, gente che ha tradito il mandato dei suoi elettori e dovrebbe dimettersi e tornare a casa. 

La terza forza politica del Senato e della Camera, pensate che è il Gruppo Misto.

Solo alla Camera siamo partiti all’inizio della legislatura con meno di dieci gruppi ed a oggi siamo ad oltre 18 e la maggior parte di questi non era neanche sulla scheda elettorale nel 2013, un vero e proprio mercato delle vacche che va fermato.

Per il M5S se uno vuole andare in un partito diverso da quello votato dai suoi elettori … si dimette e lascia il posto ad un altro, come accade ad esempio in Portogallo, ma anche per consuetudine nella civilissima Gran Bretagna, in Italia, invece …. Se ne fregano, una volta che sono in Parlamento gli elettori non contano più nulla, quello che conta è la poltrona, il mega stipendio, ed il desiderio di potere.

Molti Governi si sono tenuti in piedi ed hanno fatto approvare le peggiori porcate proprio grazie ad i voltagabbana, da Monti, a Letta, a Renzi, fino a Gentiloni.

Le leggi più vergognose della storia della Repubblica, si sono votate grazie ai traditori del mandato elettorale, pensate alla Fornero, al Jobs Act, alla Buona Scuola.

Il M5S, per evitare tutto questo vuole che si rispetti il voto dei cittadini, noi abbiamo applicato su di noi una regola chiara, senza aspettare un obbligo di legge, chi non vuole più stare nel Movimento … va a casa, se non lo fa, tradisce gli elettori e causa un danno e quindi … deve essere risarcito il Movimento.

È semplice, chiamatelo come volte: vincolo di mandato, serietà istituzionale, rispetto della volontà popolare, a nessuno è negato il diritto di cambiare idea, ma se lo fai, torni a casa e ti fai rieleggere.

Come al solito il M5S non ha aspettato una legge per cambiare il modo di fare politica, anche i partiti facciano come noi.

Ciao a tutti.

Ecco, non ho parole, come detto il web è implacabile, i video rimangono in rete e quindi ognuno può vedere questo video.

Lo so che non ci sarebbe nulla di che ridere, questo qua è il nostro Ministro degli Esteri, ho detto tutto, però, davvero non ci resta che ridere, come facciamo a rimanere seri. 

Altro che Zelig ed il cabaret, non ci sono comici in grado di superare questi livelli di umorismo.

Ciò che tuttavia rimane incredibile è come possa una persona avere una tale faccia di bronzo, come può presentarsi ancora in pubblico.

Io continuo a chiedermi questo e continuo a rimanere incredulo, come fa ad incrociare gli sguardi della gente, come fa a superare l’imbarazzo. A me sembra impossibile.

Leggi Anche

Foto di Alessandra Todde

Giancarlo Marcotti

01 mar 2024