Ci avevano promesso che non avremmo mai più affrontato il lockdown, che il vaccino avrebbe salvato i paesi da ogni tipo di chiusura, che il vaccino ci avrebbe ridato la normalità, la libertà... La vita.

E invece, a cominciare dall'Austria, dove da mezzanotte in poi è scattato di nuovo il lockdown, il quarto dall'inizio della pandemia. Un lockdown solo per non vaccinati come si pensava? No! Il lockdown in Austria riguarda tutti e coinvolge anche i vaccinati. Si tratta, dunque, di un lockdown generalizzato.

Il lockdown durerà fino al 12 dicembre a causa dell'aumento giornaliero dei contagi che pare non accennare ad arrestarsi.

L’Austria è l'apripista, in Europa, del lockdown generalizzato che coinvolgerà anche i vaccinati

Ciò significherà che tutti i negozi che non commercializzano i beni di prima necessità, dovranno restare chiusi.

Dal 13 dicembre, invece, e dunque durante tutto il periodo di Natale, l'Austria ha deciso che il lockdown proseguirà per le persone non vaccinate. E non solo, l'Austria sarà il primo paese in Europa ad imporre l'obbligo vaccinale da inizio febbraio.  

Insieme al lockdown torna l'obbligo di indossare la mascherina in tutti gli ambienti chiusi, mascherina rigorosamente Ffp2. 

Lockdown: l'Italia pronta a seguire il modello Austria?

Coloro che chiedono al governo un lockdown per non vaccinati sono tanti: da Ricciardi, a Bassetti, a Giovanni Toti, a Brunetta, e altre personalità del mondo del governo o della virologia. Ma pare che, secondo fonti del governo, al momento non sia allo studio nessuna ipotesi di imitazione del modello Austria qui in Italia, forse perché ancora non ci sono i numeri di contagi che ci sono invece in Austria. 

L'occupazione delle terapie intensive ad oggi è sotto controllo e un monitoraggio più particolareggiato e che potrebbe portare a decisioni diverse, verrà effettuato a dicembre.

Uno dei favorevoli al modello Austria è Renzi, il quale afferma: "Mi piacerebbe che l'Italia adottasse lo stesso modello dell'Austria. In lockdown, in zona gialla o arancione, ci vanno solo quelli che non hanno fatto il vaccino"

Dello stesso parere il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti. "Chiederemo al governo - fa sapere - che le misure restrittive legate alle fasce di colore valgano per le persone che non hanno fatto il vaccino, non per le persone che lo hanno correttamente fatto"

Roberto Occhiuto, presidente della Regione Calabria è d'accordo: "se si dovessero rendere necessarie nuove restrizioni devono valere esclusivamente per coloro che non si sono vaccinati"

La fiducia nelle istituzioni e nel vaccino dimostrato da chi si è vaccinato, va ripagata. E' questo il concetto primario di chi è a favore di un lockdown italiano solo per non vaccinati.

Come andrà a finire in Italia? Lo scopriremo solo vivendo

Pensavate di esservi messi ormai alle spalle il lockdown? Di aver riconquistato la libertà? E invece...

E invece riecco il lockdown che torna in tutta Europa insieme alla ormai famosa quarta ondata. La quarta ondata covid in Europa non sembra arrestarsi e aumenta sempre più soprattutto nei paesi dove la soglia dei vaccinati si è fermata a circa il 70%, ovvero i paesi settentrionali ed orientali, va un po' meglio in Italia e in Spagna, dove la soglia dei vaccinati ha superato l'80%.  

Intanto ricominciano i temutissimi lockdown, che onestamente tutti speravamo di non vedere più, o perlomeno così ce l'avevano raccontata.

E invece: mentre paesi come Grecia, Slovacchia preparano lockdown validi solo per non vaccinati, l'Austria, come abbiamo già detto, per più di venti giorni ha legiferato un lockdown generale, dunque anche per vaccinati, fino al 12 dicembre. Dal 13 in poi, il lockdown varrà solo per i non inoculati.

In Germania siamo quasi all'assurdo, bastano solo tre pazienti Covid in Ospedale ogni 100 mila abitanti, per far scattare il lockdown 2G, ovvero vietato l'accesso a tutti i luoghi pubblici per non vaccinati, permesso solo a vaccinati e guariti. 

Coloro che non sono vaccinati, ma hanno un tampone negativo, potranno andare solo a lavorare e prendere i mezzi pubblici. Zero vita sociale. 

Basterà a fermare la quarta ondata questo modo di fare, visto che anche i vaccinati si contagiano e contagiano? E' questo il grande dilemma.

Infatti il Ministro della Sanità, Jens Spahn, ha affermato candidamente che il lockdown generalizzato "non può essere escluso". Proprio perché anche se chiudi in casa i non vaccinati, non fermi il virus che circola ugualmente e forse anche di più (visto l'abbassamento della soglia di attenzione) tra i vaccinati.

"Vaccinatevi, vaccinatevi e vaccinatevi". Così il primo ministro greco Kyriakos Mitsotakis ha annunciato le nuove restrizioni per chi non è vaccinato. In Grecia il tasso dei vaccinati tocca la soglia del 50%.

Anche la Slovacchia imporrà rigide restrizioni alle persone che ancora non si sono vaccinate. La Slovacchia è uno dei Paesi europei con il più basso tasso di vaccinazione, intorno al 45%.

Solo i vaccinati e i guariti entro sei mesi, potranno entrare in ristoranti, centri commerciali, negozi che vendono beni non essenziali, andare in palestra o partecipare a qualsiasi evento.

Lockdown: il caso dell'Irlanda, con il più alto tasso di vaccinati, ma comunque in difficoltà

Discorso diverso vale per l'Irlanda, il paese con il più alto tasso di vaccinazione in Europa, il 90% di vaccinati.

Nonostante questo anche questo paese si sta preparando ad un nuovo lockdown. Com'è possibile? Ci sarà di nuovo un coprifuoco a mezzanotte, ci sarà un Green Pass che varrà solo per vaccinati e guariti e smartworking per tutti i lavori che non richiedono la presenza sul posto di lavoro. 

Il primo ministo Michael Martin ha detto che se non ci fosse stata quest'alta percentuale di vaccinati, il paese sarebbe già sicuramente in  "lockdown totale".

Lockdown e disordini in Olanda

L'Olanda, nonostante l'84% di vaccinati, ha istituito un mini lockdown da metà novembre in poi, solo per i non vaccinati. Nell'ultima settimana ci sono stati circa 110mila casi nell'ultima settimana.

Intanto aumentano le manifestazioni de no-green pass. A Rotterdam qualche giorno fa la polizia per sedare la manifestazione ha sparato sulla folla ferendo sette persone.

In Italia al momento non si parla di lockdown, ma di Super Green Pass

Super green pass di Super Mario per un Super Natale.

Sarà consegnato solo a vaccinati con doppia dose e a guariti, a questi ultimi durerà sei mesi come sempre, ai vaccinati non durerà più 12 mesi come previsto prima, ma 9 o sei mesi, lo scopriremo con il prossimo imminente decreto. 

Mentre si parla di terza dose per tutti gli over 40, il Super Green Pass sembra attualmente la soluzione per salvare il Natale. C'è sempre qualcosa da salvare.

Lockdown a colori in Italia: è un rischio che non si può escludere

L'Italia al momento resta tutta in zona bianca, ma nulla esclude che qualche regione possa a breve passare in zona gialla, arancione, rossa. Per evitare un lockdown generalizzato, sono tanti i governatori di regione che stanno chiedendo al Governo di seguire il modello austria e preparare un lockdown solo per non vaccinati; oppure di eliminare il tampone dalla possibilità di ricevere il green pass, in modo da "persuadere" ancora di più chi non si vuole vaccinare, a farlo al più presto

Ma non pensate sia discriminazione o limitazione della libertà! Non pensate affatto che sia un modo per ricattare una minoranza di persone che sta scegliendo di non sottostare ad un trattamento sanitario a tutti gli effetti, ancora FACOLTATIVO, no, non lo pensate. Non è così. È per premiare chi si  fidato dello Stato e del vaccino.

Italia: tra idea di lockdown a colori e spauracchio dell'obbligo di vaccinazione

E c'è ancora chi parla e auspica l'obbligo di vaccinazione per tutti, modello stato autoritario Turkmenistan. Il Governatore Zaia, in un balzo di lucidità, sull'obbligo vaccinale afferma: "Nessuna campagna vaccinale può arrivare al 100%. Cosa sarebbe l'obbligo vaccinale? L'accompagnamento coatto alla vaccinazione, l’ammanettamento e l’arresto fino alla vaccinazione? Qualcuno ce lo dica…", chiede.

Piacerebbe saperlo anche a noi in cosa consisterebbe l'obbligo vaccinale? Se una persona dovesse continuare a dire no, cosa accadrebbe? Sarebbe arrestato, camicia di forza, tso? Boh non si sa come si applicherebbe nella pratica questo obbligo vaccinale. 

Intanto il prossimo decreto legge del Governo (l'ennesimo decreto legge di questo Governo) dovrebbe inserire questo Super Green Pass, che consisterebbe nella realtà in un lockdown per non vaccinati e in un premio per chi si è fidato della scienza. Chissà se così riusciranno a salvare il Natale almeno per i vaccinati.