Pazzesco, quel che succede in Italia, oggi probabilmente è uno dei giorni più brutti per la nostra Repubblica, anzi è il giorno più brutto, purtroppo però ne seguiranno altri che saranno ancora peggiori.

Non è in gioco la democrazia, quella l’abbiamo già persa da tempo, ma anche le dittature non sono tutte uguali, e quella nella quale stiamo finendo è la peggiore.

Chi ha capito quel che sta succedendo in Italia non è solo preoccupato è angosciato, noi sappiamo tutti che il tempo darà ragione ai giusti, ma prima che tutto ciò si avveri il nostro Paese andrà incontro a qualcosa di drammatico.

Personalmente, ma è uno stato d’animo che ritengo tutti voi stiate provando in questo momento, personalmente, dicevo, non avrei mai pensato di poter vivere una situazione simile. Assolutamente mai.

Non sto parlando di una cosa paradossale, ma di una cosa assolutamente assurda, del ribaltamento totale della logica, e non si riesce a capire come tutto ciò possa essere accaduto.

Non viene violato un articolo della Costituzione, vengono violati tutti gli articoli della Costituzione.

Insomma è come se improvvisamente le regole del calcio cambiassero e che la partita fosse vinta dalla squadra che segna il maggior numero di goal nella propria porta.

Diventerebbe un gioco stupido, assurdo, ebbene ma la cosa più inconcepibile non sarebbe vedere i giocatori che calciano il pallone nella propria porta ed il portiere che non fa nulla per parare, anzi fa di tutto per far entrare il pallone nella sua porta, la cosa più inconcepibile sarebbe vedere il pubblico sugli spalti che si esalta per uno sport, per un gioco così assurdo. 

La speranza è che prima o poi arrivi qualcuno che riesca a far capire che se a vincere è la squadra che segna il maggior numero di goal facendo entrare il pallone nella porta della squadra avversaria il gioco diventa logico ed anche appassionante.

Purtroppo però non si può banalizzare tutto quanto sta accadendo, ripeto, il bilancio per il nostro Paese, per la nostra Italia sarà disastroso, disastroso sotto tutti i punti di vista, certamente sotto il punto di vista economico, ma anche sotto il profilo sanitario, e soprattutto sotto il profilo sociale.

Sarà la nostra società ad essere smembrata, ecco, smembrata mi sembra il termine più appropriato, e così, una società, di fatto, si distrugge, e scompare.

Sentire Borghi dire "Grazie al nostro atteggiamento doveroso, e che qualcuno considera irresponsabile, abbiamo ottenuto impegni importanti negli odg da parte del governo" 

Non è possibile! Non cadono solo le braccia … cade di tutto. E che dire quando si legge:

La Lega esulta: “Accolte le nostre proposte contro nuovi obblighi”. Ed ancora: 

dal Carroccio spiegano che tra i punti ottenuti per il sì al decreto in votazione in Aula riguardano anche "l’esclusione di obblighi estesi e generalizzati" e anche una proroga dei termini delle notifiche delle cartelle esattoriali

Peccato poi che Mario Draghi abbia subito precisato: “A breve ampia estensione”

Ovviamente anche le persone più sprovvedute si sono rese conto che il partito maggiormente responsabile in tutto ciò che è accaduto in Italia è proprio la Lega.

E’ chiaro a tutti infatti che PD, Movimento 5 Stelle e partitini limitrofi sono irrecuperabili, sono nemici del nostro Paese.

Ma se la Lega fosse rimasta fuori da questo immondo Governo oggi assieme a Fratelli d’Italia e soprattutto assieme ad Italexit, avrebbe indetto certamente la più imponente manifestazione nazionale mai tenuta in Italia, Roma sarebbe stata invasa da milioni di persone, e quando il potere avrebbe visto sfilare per le vie della Capitale un fiume ininterrotto di gente, non avrebbe potuto proseguire con norme incostituzionali e liberticide.

Così non è stato e non addentriamoci sul perché.

A rimanere contrari a queste leggi liberticide è rimasta solo Italexit.

A noi non resta che cercare di resistere, non abbiamo alternativa, lo spirito di sopravvivenza ci deve animare.

Ed allora io vi ricordo domani sera a Padova, davanti al Tribunale, in Via Tommaseo, alle 20:00.

Italexit Veneto terrà un presidio. 

Prima della mia dissertazione conclusiva, non voglio neppure chiamarlo discorso, i coordinatori provinciali faranno dei brevi interventi, mi è sembrato un modo corretto ed anche trasparente, per presentarvi la squadra di Italexit Veneto.

Carissimi ascoltatori, è importante che ci siano ancora delle persone che non vogliono arrendersi, persone per le quali la libertà dell’individuo sia considerata superiore a qualsiasi altra.

non è la salute che va difesa a costo della libertà, è la libertà che va difesa a costo della salute.

Non so se sia stato davvero Gramsci a pronunciare questa frase, ciò che posso dire è che la trovo straordinariamente vera!