Arrivano buone notizie dall’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale: INPS, infatti, assumerà ben 3.000 cittadini italiani per lavorare nel suo Contact Center. Andiamo a vedere in cosa consiste il lavoro e tutto ciò che c’è da sapere. 

Assunzioni INPS: si procede all’internalizzazione dei servizi di Contact Center

Chi non ha mai chiamato almeno una volta nella vita un operatore del Contact Center di INPS? I servizi di contact center, infatti, sono molto utilizzati, oltre che per richiedere informazioni sulle prestazioni e su servizi dell’istituto per la Previdenza Sociale, anche per inoltrare le richieste per percepire alcuni sostegni, come ad esempio la Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego o il Reddito di Cittadinanza

INPS ha espresso la volontà di internalizzare i servizi di Contact Center. L’operazione è partita ed è stata indetta una vera e propria selezione pubblica per assumere delle risorse da impiegare nell’assistenza ai cittadini. 

Il Bando è rivolto a tutti i lavoratori che già operano per il servizio di Call Center dell’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale. I cittadini interessati alle posizioni dovevano inoltrare entro il 9 giugno la candidatura all'istituto. 

Andiamo a vedere insieme le caratteristiche delle nuove posizioni di lavoro aperte, che saranno ricoperte a breve, e come saranno selezionati i cittadini che si sono candidati.

INPS e la volontà di internalizzare i servizi di Contact Center: 3.000 posizioni

Eravamo già a conoscenza di questa volontà dell'istituto nazionale per la previdenza sociale. La notizia c'era stata data dallo stesso presidente dell'istituto INPS, Pasquale Tridico durante un’audizione riguardante gli effetti occupazionali dell’internalizzazione dei servizi INPS di Contact Center, presso la Commissione Lavoro della Camera dei Deputati.

Tale internalizzazione è stata annunciata con il decreto-legge n.101 dello scorso 3 settembre 2019. Questo documento ha messo nelle mani dell’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale tutte le attività di Contact Center Multicanale. 

In questo modo verranno internalizzati tutti i servizi informativi e dispositivi da erogare a favore dei cittadini. 

Si pensi che ogni anno il Contact Center dell'istituto per la previdenza sociale INPS conta la bellezza di 22 milioni di contatti di tipo umano (risposte telefoniche) e 5 milioni di contatti automatici online. È proprio questo il motivo che ha spinto l’INPS ad effettuare una maxi-campagna di reclutamento per effettuare una selezione del personale da assumere. 

INPS, in arrivo più di 3 mila assunzioni! Ecco i dettagli del concorso

Come abbiamo già ripetuto più volte nel corso di questo articolo l'istituto nazionale per la previdenza sociale dovrà assumere più di 3000 cittadini per occupare i posti di lavoro del contact center.

Vediamo subito insieme in che cosa consiste il concorso. Innanzitutto, parliamo di una selezione sulla base delle competenze acquisite e possedute da ciascuno dei candidati. Scordatevi, quindi, un esame da svolgere.

Inps terrà in considerazione tutte le competenze di ciascun candidato, valorizzando, come è giusto che sia, le esperienze che i soggetti hanno acquisito all'interno dei contact center Inps, voi oppure nei servizi di contact center affini, quali Comdata e Network Contacts.

Queste nuove 3000 assunzioni dovranno essere sommate alle quasi 4000 assunzioni programmate dall'Istituto nazionale per la previdenza sociale per il biennio 2022 e 2023, quindi, se non siete riusciti ad inoltrare la candidatura per questo bando entro il 9 giugno, non temete, ce ne saranno altri!

Ecco quali figure professionali sono richieste dall’INPS per i suoi servizi di contact center

Una volta che il candidato sarà selezionato e assunto per i servizi del contact center integrato diventerà tutti gli effetti un dipendente dell'istituto INPS. Possiamo, dunque, parlare di una ricerca di personale con lo scopo di trovare operatori che dovranno erogare servizi di call center, oltre che servizi informativi multimediali e multicanali INPS. Un esempio è INPS per la Famiglia, il canale di risposta social.  

INPS per coprire queste posizioni sta ricercando: 

  • 13 responsabili della sala
  • 8 specialisti della formazione e della qualità
  • 98 team leader

La selezione di INPS per le assunzioni dei dipendenti

La selezione verrà fatta attraverso una procedura pubblica chiusa, che verrà effettuata per titoli Enel pieno rispetto dei requisiti della trasparenza, pubblicità e imparzialità. Come dicevamo poc’anzi INPS favorirà i cittadini con più esperienza nel ruolo.

  • I candidati potranno avere un punteggio fino a 75, così suddiviso:

  • Presenza prevalente nella commessa nel mese di giugno 2021: 30 punti.

  • Presenza nella commessa nel mese di maggio 2022: 18 punti.

  • Presenza nella commessa da inizio appalto – due anni fa - dicembre 2019 fino al mese di a giugno 2021: 1 punto per ciascuna mensilità, fino ad un massimo di 19 punti.

Titoli di studio: 

  • 8 punti per una laurea magistrale 5 anni; 
  • 6 punti per laurea triennale; 
  • 4 punti per diploma di scuola secondaria di II grado; 
  • 2 punti per diploma di scuola secondaria di I grado.

Tutti i cittadini che sono interessati a collaborare con l’istituto per la Previdenza Sociale dovranno aver inoltrato entro il 9 giugno, la documentazione richiesta nel bando INPS. Nelle prossime settimane arriveranno gli esiti delle candidature. 

Leggi anche questo nostro articolo sulle offerte di lavoro per Amazon.