Aumento pensioni novembre 2022: 150 euro in più sull’assegno solo per chi ha redditi bassi

Sono appena terminati i versamenti delle pensioni del mese di ottobre e già iniziamo a pensare a quelle in arrivo il prossimo mese. Come mai? Semplice, perché ci sarà un aumento pensioni novembre 2022 che permetterà di avere addirittura 150 euro in più sull’assegno. Attenzione, però, questo incremento è rivolto unicamente a chi ha redditi bassi.

Image

Sono appena terminati i versamenti delle pensioni del mese di ottobre e già iniziamo a pensare a quelle in arrivo il prossimo mese. Come mai? Semplice, perché ci sarà un aumento pensioni novembre 2022 che permetterà di avere addirittura 150 euro in più sull’assegno. Attenzione, però, questo incremento è rivolto unicamente a chi ha redditi bassi. 

Aumento pensioni novembre 2022: 150 euro in più sull’assegno solo per chi ha redditi bassi

In cosa consiste l’aumento pensioni novembre 2022? Si tratta di un incremento introdotto con il decreto-legge Aiuti -Ter dello scorso 23 settembre 2022, il n. 144. In questo nuovo decreto sono state iserite numerose misure per cercare di contrastare il caro vita e, in particolare, il caro energia che continua a incidere sui portafogli dei cittadini italiani. 

Nello specifico, è stata approvata una nuova indennità alla stregua delle precedenti dei decreti-legge Aiuti uno e -bis, rivolta alle medesime categorie di beneficiari, che comprendono i pensionati alla data del 30 giugno 2022 e i neopensionati al 1° luglio 2022 (questi ultimi erano estati esclusi dal primo DL).

A differenza delle prime due indennità, quella che arriverà il prossimo mese, avrà un importo minore: 150 euro. Ma non è finita qui, poiché un’altra differenza importante riguarderà proprio il reddito dei percettori, che non dovrà essere superiore a 20 mila euro. Andiamo, dunque a vedere quando arriverà l’aumento pensioni novembre 2022. 

Aumento pensioni novembre 2022, come vengono accreditati i trattamenti

Alla luce del prossimo aumento pensioni novembre 2022, in molti si stanno chiedendo quando e come saranno effettuati gli accrediti. Come abbiamo detto poc’anzi, infatti, sugli assegni sarà corrisposta un’indennità di 150 euro per aiutare i cittadini con redditi bassi a far fronte all’aumento dei prezzi e al caro energia, che vede le bollette raggiungere via via cifre stellari.

Insomma, il pagamento dei trattamenti pensionistici del mese di novembre verrà effettuato, come di consueto, il primo giorno bancabile del mese, sia per chi riceve il denaro sul proprio conto corrente bancario, sia per chi riceve gli importi da Poste Italiane. Sorte differente, invece, per tutti quei pensionati che devono recarsi di persona presso gli uffici postali.

Ricordiamo, infatti, che a seguito della cessazione dello stato di emergenza (31 marzo 2022) la distribuzione delle pensioni in contanti non viene più anticipata all’ultima settimana del mese antecedente a quello di competenza, ma viene effettuata nel mese stesso, scaglionando i pagamenti secondo un ordine stabilito da ciascun ufficio di Poste Italiane, per evitare che si creino troppi assembramenti e che i più fragili possano contrarre il virus, che ricordiamo è ancora in circolo.

Quindi, quando arriverà l’aumento pensioni novembre 2022 per tutti i titolari di trattamenti pensionistici? Scopriamolo subito.

Aumento pensioni novembre 2022 quando arriva il pagamento, le date

L’accredito dei trattamenti pensionistici relativi al mese di novembre 2022 verrà effettuato il primo giorno bancabile del mese di competenza. In poche parole, riceveranno il pagamento mercoledì 2 novembre 2022 i cittadini con conto corrente bancario o postale. Ricordiamo, infatti, che il 1° novembre è festa nazionale e gli istituti bancari e le poste saranno chiuse.

Il pagamento con l’aumento pensioni novembre 2022 arriverà mercoledì 2 per chi riceve il denaro in banca, oppure per chi è titolare di:

  • Libretto di Risparmio 
  • Postepay Evolution
  • Conto BancoPosta

La pensione potrà essere prelevata in contanti da uno degli 8 mila ATM presenti su tutto il territorio nazionale.

Pensione in Posta, il calendario

Chi, invece, dovrà ritirare la propria pensione presso gli uffici postali dovrà seguire il calendario che sarà apposto al di fuori dell’ufficio postale di competenza. Poste seguirà un preciso ordine alfabetico che prende in considerazione le lettere iniziali del proprio cognome. 

I calendari variano da ufficio postale a ufficio postale, ma noi possiamo creare una scaletta, basandoci anche sulle erogazioni delle mensilità precedenti: 

  • mercoledì 2 novembre: lettere dalla A alla B;
  • giovedì 3 novembre: lettere dalla C alla D;
  • venerdì 4 novembre: lettere dalla E alla K;
  • sabato 5 novembre solo al mattino: lettere dalla L alla O;
  • lunedì 7 novembre: lettere dalla P alla R;
  • martedì 8 novembre: lettere dalla S alla Z.

Ricordiamo nuovamente che si tratta di una bozza e che dovrete verificare il calendario esatto al vostro ufficio postale di riferimento.

Leggi anche: Pagamenti INPS 10-14 ottobre, arrivano: Naspi, Reddito Cittadinanza e Bonus 200 euro. Date

Aumento pensioni novembre 2022, 150 euro in più: come verificare

Il pagamento dei trattamenti pensionistici del prossimo mese arriverà con un notevole incremento per i soli cittadini con redditi entro i 20 mila euro. Si pensa che le verifiche sui redditi e, dunque, su chi ne ha diritto e chi no, saranno effettuate dall’INPS, come accadde con il bonus 200 euro. 

Ma quando arriva l’aumento pensioni novembre 2022? Semplice, mercoledì 2 novembre 2022, con i primi accrediti dei trattamenti. I pensionati, infatti, saranno i primi in assoluto a ricevere il sussidio del decreto-legge aiuti -ter.

Come verificare l’aumento pensioni novembre 2022

Per controllare in anticipo il vostro cedolino della pensione, effettuate l’accesso all’area dedicata ai cittadini di INPS entrando con SPID, CIE o CNS, poi eseguire i seguenti passaggi:

  • nella barra di ricerca digitare: “cedolino pensione”
  • una volta dentro, premere sulla sezione “verifica pagamenti”
  • nel menù selezionate novembre 2022. 

Leggi anche: INPS, bonus 150 euro contro il caro bollette per chi ha redditi bassi: tutte le scadenze