Si ritorna a parlare di reddito di cittadinanza e di aumento importi reddito di cittadinanza. Questa volta, tuttavia, l’aumento del reddito di cittadinanza in questione non rappresenta una vera novità per i percettori del RdC, ma vale la pena ricordare ancora una volta la procedura di comunicazione che dovrà essere rispettata per ricevere fino a 4.680 euro in più in sei mesi.

A questo proposito, infatti, si tratta dell’aumento del reddito di cittadinanza aggiuntivo che potrà essere erogato esclusivamente nei confronti di quei cittadini che prendono una decisione importante per poter cambiare di fatto la loro vita: quella di avviare una nuova attività sia di tipo professionale che anche di tipo commerciale.

In questo contesto, è chiaro che, prima di procedere con l’avvio di un’attività auto-imprenditoriale con l’obiettivo di poter percepire e accedere anche all’aumento del reddito di cittadinanza, diventa essenziale approfondire innanzitutto quali sono i requisiti e le condizioni obbligatorie per ottenere 4.680 euro in più in meno di sei mesi.

Dunque, proprio per questo motivo, all’interno del seguente articolo, saranno ripresi tutti gli aspetti peculiari che attualmente contraddistinguono l’aumento del reddito di cittadinanza aggiuntivo, mediante il quale i percettori potrebbero ottenere l’erogazione di un bonus di 4.680 euro, distribuito in sei mensilità.

Aumento Reddito di cittadinanza: tutte le novità del 2022! Cosa succede 

Pare quindi confermata anche per l’anno attualmente in corso l’effettiva possibilità per tantissimi nuclei familiari che attualmente percepiscono il beneficio del Reddito di cittadinanza, di poter ottenere l’erogazione di un bonus che consentirà un aumento del reddito di cittadinanza davvero elevato.

Stiamo parlando, infatti, del riconoscimento del reddito di cittadinanza aggiuntivo, ovvero di quell’importo che potrebbe essere erogato nei confronti di una determinata platea di cittadini, qualora sussistano un insieme di requisiti fondamentali.

Si tratta di un’opportunità che è stata già concessa di fatto durante lo scorso anno 2021, e che è stata nuovamente rinnovata anche per l’anno attualmente in corso, al fine di offrire ai percettori del reddito di cittadinanza una nuova possibilità di scenario lavorativo.

Tuttavia, nonostante l’aumento del reddito di cittadinanza dal valore di 4.680 euro non sia una sorpresa per la maggior parte dei beneficiari di questo sostegno economico. 

Nel corso dei primi mesi del 2022, si sono susseguite una serie di piccole novità riferite questa volta alla modalità di richiesta dell’aumento per il reddito di cittadinanza, che non si possono non conoscere, soprattutto da parte di quei percettori del RdC intenzionati a sfruttare a proprio vantaggio la possibilità di ottenere un bonus aggiuntivo del reddito di cittadinanza. 

Cosa cambia per l’aumento del Reddito di cittadinanza? I riferimenti

È chiaro quindi che l’aumento del reddito di cittadinanza dal valore di 4.680 euro che sarà distribuito nel corso di soltanto sei mensilità ci sarà anche per questo anno attualmente in corso, ma sarà necessario rispettare la nuova procedura predefinita.

A questo proposito, quindi, occorre prendere in considerazione non soltanto i riferimenti dal punto di vista normativo, ma anche le nuove comunicazioni ed indicazioni fornite da parte dell’Istituto Nazionale Previdenza Sociale proprio in relazione all’aumento del reddito di cittadinanza di 4.680 euro.

In tal senso, prima di tutto il riferimento normativo a cui è necessario attingere riguarda sicuramente quello dell’articolo 1, comma 74, lettera b), numero 2 in relazione alle disposizioni contenute all’interno della Legge di Bilancio 2022.

Inoltre, il messaggio numero 625 pubblicato da parte dell’Istituto INPS durante la giornata del 9 febbraio 2022 si pone come obiettivo quello di andare ulteriormente a chiarire le indicazioni di carattere prettamente operativo. Si tratta di informazioni preziose, che dovranno essere seguite da parte di tutti quei cittadini che sono intenzionati a ricevere l’aumento del reddito di cittadinanza di 4.680 euro in sei mesi.

La procedura per ricevere l’aumento Reddito di cittadinanza di 4.680 euro

Ai sensi di quanto stabilito dalla squadra dell’esecutivo, attualmente guidata dal Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Draghi, e successivamente ripreso dall’Istituto INPS, al fine di accedere all’aumento del reddito di cittadinanza, sarà necessario rispettare alcune condizioni e procedure prestabilite. 

A questo proposito, per poter accedere al reddito di cittadinanza aggiuntivo di 4.680 euro, occorrerà di fatto avviare una nuova attività, sia che si tratti di attività di impresa, che anche di attività di lavoro autonomo.

In tal senso, la variazione della propria condizione di occupazione che contraddistinguerà il percettore del reddito di cittadinanza dovrà essere obbligatoriamente comunicata al meglio da parte del cittadino beneficiario. Dunque, al fine di non rischiare di perdere l’aumento del reddito di cittadinanza da 4.680 euro, il soggetto dovrà ricordare sempre di tre diverse scadenze per quanto riguarda la comunicazione all’Istituto INPS della variazione, mediante il modello RdC-Com Esteso.

In primo luogo, l’avvio dell’attività imprenditoriale così come anche l’avvio dell’attività di lavoro autonomo, dovranno essere comunicate dal percettore del reddito di cittadinanza entro la data di avvio dell’attività.

Mentre, se invece si tratta dell’inizio di una prestazione lavorativa come lavoratore dipendente, in questo caso, il soggetto titolare del RdC dovrà rispettare i 30 giorni a partire dalla data di avvio.

Vale la pena quindi ricordare che, senza il rispetto della scadenza prevista per l’avvio delle attività di auto-imprenditorialità, non sarà possibile accedere all’aumento del reddito di cittadinanza di 4.680 euro.