Bonus 1.000 euro per i dipendenti pubblici: chi riceve il premio extra per il PNRR

Cos’è il nuovo bonus da 1.000 euro per i dipendenti pubblici? Ecco come funziona, a chi spetta e chi potrà averlo nel 2024.

In questi giorni si sta diffondendo sempre di più la notizia in merito all’introduzione di un nuovo bonus. Stiamo parlando del bonus da 1.000 euro per i dipendenti pubblici.

Ma come funziona e di cosa si tratta?

Il bonus destinato ad alcune categorie di dipendenti pubblici si configura come una sorta di premio extra che sarà erogato non soltanto nel 2024, ma anche nel prossimo anno 2025, riconosciuto da parte del Governo Meloni.

In questo articolo, quindi, vediamo a chi spetta effettivamente il pagamento del bonus da 1.000 euro per i dipendenti pubblici, come funziona e quali sono i requisiti da rispettare per poterlo avere.

Bonus 1.000 euro per i dipendenti pubblici: cos’è

Cominciamo con il rispondere ad una domanda che in molti si stanno ponendo, ovvero: cos’è il bonus da 1.000 euro per i dipendenti pubblici?

Il nuovo bonus per i dipendenti pubblici di cui si sta sentendo parlare in questi giorni rappresenta un vero e proprio premio extra che il Governo Meloni ha deciso di erogare nei confronti dei lavoratori con contratto dipendente nella Pubblica Amministrazione che sono coinvolti nelle operazioni dell’attuazione del PNRR e della riforma fiscale.

Si tratta quindi di una sorta di incentivo che l’esecutivo guidato dalla premier Meloni ha intenzione di riconoscere per premiare quei dipendenti che stanno ricoprendo un ruolo rilevante in questo tipo di operazioni.

Questa iniziativa è stata introdotta mediante il decreto taglia incentivi del Governo Meloni, lo stesso decreto che ha messo una ulteriore stretta ai requisiti per accedere al Superbonus.

Infatti, al comma 3 dell’articolo 8 del decreto numero 39/2024, si legge che l’Agenzia delle Entrate potrà incrementare i Fondi risorse decentrate del personale non dirigenziale.

Il bonus di 1.000 euro per i dipendenti pubblici, dunque, ha come obiettivo quello di considerare lo sforzo organizzativo e professionale che è stato richiesto al personale a seguito dell’attuazione della riforma dell’amministrazione fiscale prevista dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza oltre che della riforma fiscale del Governo Meloni.

La misura, quindi, tiene conto anche del contesto in cui si trovano ad operare queste categorie di lavoratori, caratterizzato da forti carenze di organico.

Bonus 1.000 euro per dipendenti pubblici: a chi spetta

Chi sono i lavoratori che potranno ricevere effettivamente il bonus da 1.000 euro come premio extra in busta paga? 

A definire al meglio le categorie di dipendenti è lo stesso decreto numero 39/2024, il quale chiarisce che il premio spetta esclusivamente ad alcune categorie di lavoratori dipendenti della Pubblica Amministrazione.

In questo senso, la misura viene riconosciuta nei confronti dei lavoratori che hanno ricoperto e tuttora ricoprono un ruolo di primo piano per quanto riguarda le operazioni di attuazione del PNRR e della riforma fiscale.

Il bonus da 1.000 euro quindi è destinato ai dipendenti dell’Agenzia delle Entrate e delle Dogane e dei Monopoli.

Da questo punto di vista, dovrebbero essere circa 29mila i dipendenti pubblici dell’Agenzia delle Entrate che potrebbero ricevere il bonus da 1.000 euro.

Per approfondire l’argomento, leggi anche: Statali, bonus busta paga: si va verso la riconferma per il 2024.

Bonus per i dipendenti pubblici: gli importi

Il decreto Superbonus va dunque a prevedere un aumento dei fondi risorse decentrate al fine di poter consentire l’erogazione del bonus per i dipendenti pubblici dell’Agenzia delle Entrate e delle Dogane e dei Monopoli.

A questo proposito, l’incremento della busta paga per i dipendenti pubblici in questione risulta essere pari a circa 1.040 euro annui.

Il decreto autorizza una spesa complessiva di 51 milioni di euro per ciascuno degli anni 2024 e 2025.

Nello specifico, i fondi in questione saranno distribuiti nel seguente modo, tenendo conto delle categorie di dipendenti pubblici:

  • 38 milioni di euro per l’Agenzia delle Entrate;

  • 13 milioni di euro per l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Leggi anche: Bonus busta paga dipendenti pubblici: cattive notizie per gli aumenti.

Viviana Vitale
Viviana Vitale
Aspirante giornalista e social media manager freelance, classe 1995. Le mie più grandi passioni sono la scrittura e il marketing digitale. Sono state proprio queste a portarmi oggi a far parte del team di redattori di Trend-online e a collaborare come professionista della comunicazione con varie aziende italiane.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
779FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate