Bonus Irpef 100€ maggio 2022 quando arriva? Date INPS

Siamo entrati ufficialmente nella seconda metà del mese di maggio 2022, un mese ricco di avvenimenti, come la ‘creazione’ del nuovo incentivo di 200 € per lavorati, pensionati, disoccupati e percettori di Reddito di Cittadinanza, ma anche di pagamenti Inps.

L’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale, infatti, ha sbloccato moltissimi pagamenti proprio in questa settimana, partendo dall’Assegno Universale per figli a carico su domanda, oltre che delle prestazioni di metà mese RdC, anche con le varie integrazioni. 

Ma quando arriverà il Bonus Irpef di maggio 2022? Andiamo subito a scoprirlo insieme, ma prima ecco un video molto interessante di Redazione The Wam su tutti i pagamenti:

Bonus Irpef 100€ maggio 2022, come funzionano gli accrediti dell’INPS?

Inps è sempre un mistero. Il mese di aprile 2022 la ricarica del Bonus Irpef è arrivata con quasi 10 giorni di anticipo, nei primi dieci giorni del mese, ma solitamente gli accrediti Inps vengono fatti:

  • in un primo momento per la Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego NASpI;
  • in un secondo momento per il Bonus Irpef 100 €, chiamato anche Ex Bonus Renzi;

i due momenti sono scanditi dal 15 di ogni mese. Nei primi 15 giorni, l’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale procede con le ricariche della NASpI, mentre nella seconda metà parte il Bonus Irpef 100 €.

In realtà queste tempistiche non vengono sempre rispettate da Inps, che procede a versare i pagamenti per flussi. È capitato, infatti, che ricariche di NASpI arrivassero dopo il 20 del mese, mentre i trattamenti integrativi prima della scadenza dei 15 giorni.

Cosa accadrà questo mese? Quando arriverà il bonus Irpef 100€ di maggio 2022? Andiamo subito a vedere le date nel dettaglio.

Ecco le date di accredito INPS del Bonus Irpef 100€ di maggio 2022 

Partiamo dall’accredito della Nuova Assicurazione per l’Impiego. Questa, infatti, è arrivata nei primi 10 giorni del mese di maggio e in questi giorni Inps terminerà di versare la coda dei pagamenti. Il Bonus Irpef 100 €, il trattamento integrativo di 1.200 € l’anno, invece, partirà oggi stesso. 

Abbiamo accrediti per oggi, 17 maggio 2022, ma sappiamo che Inps procede a pagare la prestazione per flussi, dunque, aspettatevi pagamenti anche per domani, per tutta la settimana e per l’inizio della prossima

Per questo motivo, è bene tenere sempre monitorato il vostro fascicolo previdenziale del cittadino. Come fare? Ve lo spiego subito. 

Come controllare quando arriva il Bonus Irpef di 100€ sui fascicoli INPS?

Vi state chiedendo come potete controllare sul fascicolo Inps del cittadino tutte le date dei pagamenti? Allora siete nel posto giusto. 

Inps, infatti, ha cessato di distribuire le vecchie credenziali per accedere ai suoi servizi online nell’ottobre del 2020, mentre il passaggio alle identità digitali è avvenuto il 1° ottobre 2021. 

Abbiamo tre tipologie di identità digitali: il sistema pubblico di identità digitale, la carta di identità elettronica e la carta nazionale dei servizi. Tutte e tre, attraverso modalità differenti, permettono ai cittadini di accedere ai servizi online di Inps, per verificare, ad esempio, quando arriva il Bonus Irpef 100€. 

  • Lo SPID può essere ottenuto solo dai cittadini maggiorenni con: un documento di identità valido, una tessera sanitaria o codice fiscale, un indirizzo mail e un numero di telefono valido. Potrete richiedere il vostro sistema di identità digitale a uno fra gli Identity Provider dell’AGiD;

  • La CIE può essere richiesta sul sito del Ministero dell’Interno ed è la sostituzione della vecchia Carta di Identità Cartacea. Per utilizzarla come strumento di autenticazione è necessario avere le 8 cifre del PIN: la prima parte viene consegnata alla richiesta della carta, la seconda alla consegna del documento;

  • La CNS, la Carta Nazionale dei Servizi è la più complicata delle tre, poiché per essere utilizzata necessita del recupero di PIN, PUK e CIP da parte del cittadino presso uno degli sportelli abilitati della propria regione. Negli uffici regionali, inoltre verrà rilasciato un PIN che permetterà al cittadino di usarla come TS-CNS. Insomma, se volete ulteriori informazioni a riguardo potrete verificare direttamente QUI.

Bonus Irpef 100 € INPS, tutte le novità del 2022

Abbiamo visto quando arriva la ricarica del trattamento integrativo di 1.200 € all’anno, il Bonus Irpef 100€ per i lavoratori che viene erogato dall’INPS. Ma siete tutti al corrente delle novità di quest’anno?

Con la riforma dell’Irpef, infatti, è stata abbassata la soglia dei redditi dei percettori, dai precedenti 28 mila euro si è passati a 15 mila euro, tramite la Legge di Bilancio 2022, pubblicata in Gazzetta Ufficiale lo scorso 30 dicembre 2021. 

“Dall'1.1.2022 il trattamento integrativo, pari a 1.200 euro annui, è riconosciuto, come “regola base” solo per redditi complessivi annui fino a 15.000, 00 euro e non più fino a 28.000,00 euro.”

In poche parole, coloro che hanno redditi che superano il 15.000 € non potranno più percepire il Bonus Irpef 100 €, anche se per ora è stata data la possibilità di percepirlo a tutti coloro che sono stati penalizzati dal nuovo sistema di aliquote Irpef, solo se con redditi fino a 28 mila euro.

Ricordiamo che il Bonus Irpef 100€ non ha sempre avuto questo importo, ma negli anni ha subito modificazioni. L’ex Bonus Renzi, infatti, era di 80 € al mese. Abbiamo avuto l’aumento nell’estate del 2020; aumento che poi è stato riconfermato con la Legge di Bilancio 2021

INPS il Bonus Irpef 100€ spetta anche ai percettori di NASpI?

Sì, il Bonus Irpef 100€ che a maggio abbiamo detto verrà pagato dall’istituto Nazionale per la Previdenza Sociale Inps da oggi 17 e nei prossimi giorni, è compatibile anche con la Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego

Forse è anche questo il motivo per cui l’istituto per la previdenza sociale suddivide i pagamenti: i primi 15 giorni del mese arriva la NASpI, gli ultimi 15 giorni del mese arriva il Bonus Irpef 100€.

Ricordiamo che anche per l’indennità di disoccupazione NASpI ci sono delle importantissime novità tutte targate 2022: innanzitutto il Governo ha reintrodotto il taglio del 3 % sull’importo totale di NASpI erogato da Inps al disoccupato interessato.

Questo décalage aveva subito uno stop a seguito della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto-Legge 25 maggio 2021 (Sostegni II), ma tale sospensione dell’applicazione del taglio del 3 % sarebbe ripartita a gennaio 2022. 

La seconda novità, invece, riguarda gli operai agricoli a tempo indeterminato. Anche questi lavoratori potranno beneficiare della Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego.

Bonus Irpef 100€ è compatibile con il nuovo sostegno 200€ per lavoratori INPS?

Il nuovo Bonus lavoratori, pensionati, disoccupati, percettori di Reddito di Cittadinanza, è compatibile con il Bonus Irpef 100€? La risposta è sì: i due Bonus sono compatibili, ma ricordiamo che il sostegno introdotto lo scorso 2 maggio 2022, con il Decreto Aiuti potrà essere percepito solo da soggetti il cui reddito non superi 35 mila euro. 

Per tutti coloro che, dunque, svolgono la professione di lavoratore autonomo o lavoratore dipendente, con tutta probabilità con il mese di luglio 2022, arriverà un aumento di 200 €, che dovrà sommarsi al Bonus Irpef 100€.

Ricordiamo, però, che per ora non è stato ancora pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto attuativo, o comunque, tutte le linee guida riguardo questa nuova prestazione. Non è ancora chiaro, infatti, se a pagare la prestazione sarà l’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale, Inps o il datore di lavoro.