Fino al prossimo natale è ancora possibile poter usufruire del bonus vacanze di 500 euro per i beneficiari che hanno presentato domanda nel 2020 e, che ancora non ne hanno fatto uso. E' possibile infatti decidere di spenderlo durante il periodo natalizio dal momento che è prorogata la sua validità al 31 dicembre.

Il Bonus Vacanza 2021 è un contributo economico contenuto nel Decreto Rilancio che è stato già approvato lo scorso anno dal Consiglio dei Ministri, destinata al finanziamento delle vacanze degli italiani per soggiorni  all'interno del territorio nazionale ed esteso dal Decreto mille proroghe fino al prossimo 31 dicembre.

Il Bonus Vacanze 2021 può essere speso in Italia nelle strutture turistiche-ricettive quali villaggi turistici, negli hotel, nei campeggi e nei bed and breakfast, negli agriturismi italiani, nelle agenzie di viaggio presenti in tutto il territorio nazionale e nei Tour Operator per l'acquisto di un servizio turistico o di un pacchetto turistico valido solamente all'interno del territorio nazionale stesso. Non è spendibile infatti nelle strutture turistico-ricettive degli stati esteri.

Ti lascio al Video tratto dal Canale YouTube Le Audioguide per TUTTI dal titolo "5 Bonus che puoi richiedere ma non per molto ancora", in cui vengono illustrati i cinque bonus di cui è possibile fare richiesta ancora per poco tempo nel caso tu possa essere interessato, con scadenza per fine ottobre o fine anno 2021.

Il primo bonus a cui si fa accenno è il Bonus Vacanze 2021, misura che era già stata introdotta a luglio 2020 e poi prorogata fino alla fine di quest'anno.

In questo video YouTube, inoltre, vengono anche indicati altri bonus ancora validi che possono interessarti e di cui puoi fare richiesta per un breve lasso di tempo nel caso tu presenti i requisiti per poter usufruirne: oltre al Bonus Vacanze 2021, infatti, a partire dall' 8 novembre prossimo, infatti sarà possibile effettuare prenotazioni presso le strutture termali usufruendo del Bonus Terme 2021 presso le strutture termali che vi hanno aderito elencate nel sito del Ministero dello Sviluppo Economico.

Altri bonus cui si fa riferimento nel video con scadenza fissata per il prossimo 31 dicembre 2021 sono: il Bonus risparmio Idrico, la cui spesa massima del Bonus Idrico è pari al valore di 1000 euro a singola richiesta; l'Assegno per Nuclei Familiari in vigore, in attesa dell'Assegno Unico Universale previsto a partire dal primo gennaio 2022, il cui termine ultimo per presentare domanda è fissato per il prossimo 31 ottobre e sarà possibile ricevere in questa data anche gli arretrati relativi ai mesi estivi di luglio ed agosto 2021.

Per maggiori informazioni ti rimando al video del canale YouTube "Le Audioguide per TUTTI" qui sotto. 

Il Bonus Vacanze 2021: che cos'è, in quali occasioni è possibile usufruirne e le novità introdotte per il 2021

Il Bonus Vacanze relativo all'anno 2021, altri non è che un incentivo messo a disposizione dal Governo per promuovere il turismo all'interno del territorio nazionale spingendo quanti più italiani possibili a passare le proprie vacanze all'interno del territorio peninsulare italiano in vista, non solo di Natale e Capodanno 2021, ma anche della festa di Ognissanti, dopo che il Decreto Mille proroghe ne ha esteso la sua validità fino al 31 dicembre prossimo per coloro che ne hanno richiesto lo scorso anno entro l'arco temporale che va dal 1 luglio 2020 fino al 31 dicembre del 2020.

Soltanto dal 1 gennaio 2021 è possibile spendere il Bonus Vacanze anche presso agenzie di viaggio e Tour Operator dislocati all'interno del territorio nazionale.

 Il turismo: com'è cambiato il settore dai lock down di inizio dell'emergenza sanitaria fino alla parziale riapertura di quest'anno

Il Governo Draghi con codesta misura mira a risollevare dalla crisi il settore turistico, il settore più colpito dalla crisi connessa dovuta dell'emergenza sanitaria Covid-19.

Il turismo, secondo i dati nazionali, è stato uno dei settori che ha subito maggiori ripercussioni negative sul fatturato, a seguito dei vari e ripetuti lock down che hanno interessato l'intero territorio nazionale nel corso del 2020 e delle limitazioni imposte dal Governo Draghi, quali il blocco voli e la divisione del territorio in zone rosse al fine di impedire la diffusione dei contagi da Covid-19 che ha provocato una diminuzione netta dei viaggi nel territorio nazionale italiano.

Tutto ciò ha portato ad un netto calo degli arrivi e delle presenze turistiche all'interno del territorio nazionale che hanno interessato, da un lato, sia il turismo interno che anche quello proveniente dagli stati esteri: oltre che ad una domanda con valore pari a poco più di 0, le presenze turistiche nelle strutture ricettive hanno presentato un netto calo rispetto ai livelli antecedenti a quelli registrati nel 2019 con un alto picco nel mese di aprile 2020 che ha generato un valore di perdita pari a 74 millioni. 

Soltanto con la riapertura quasi totale del Paese il trend turistico è tornato a risalire, raggiungendo però il 30 percento dei valori cui si era arrivati nel 2019 prima che si verificasse la crisi del settore. 

La maggior parte delle persone, infatti, oggi da inizio marzo 2020, a differenza di quello che avveniva gli anni precedenti, preferisce effettuare soggiorni di breve durata non superiori ad una settimana e pari a 2 o 3 giorni massimo,  in una località, non molto distante da casa, per paura  di non  riuscire a fare rientro nelle  proprie abitazioni in un lasso  di tempo ridotto. 

Come funziona il Bonus Vacanze 2021: chi sono i destinatari e come possono effettuare il pernottamento presso la destinazione turistica 

Non tutti i villaggi turistici, negli hotel, nei campeggi, nei bed and breakfast, negli agriturismi italiani, nelle agenzie di viaggio e nei Tour Operator di tutta Italia che aderiscono al Bonus Vacanze 2021 per questo è necessario che la struttura turistica scelta sia presente nell'elenco prima di procedere con un eventuale prenotazione.

Il Bonus Vacanze per il periodo d'imposta 2020-2021 riconosce diversi importi a seconda del numero di membri effettivo che compone il nucleo familiare: a ciascuna famiglia beneficiaria, infatti, può essere riconosciuta una quota diversa tenendo conto di questo parametro.  Il valore del Bonus Vacanze parte da un valore minimo di 150 euro per arrivare ad un valore massimo pari a 500 euro.

Vengono attribuiti 150 per i single, 300 euro per le famiglie composte da soli 2 membri e 500 euro per le famiglie con più di 2 persone. 

Per  beneficiare del Bonus Vacanza 2021 entro la fine anno occorre averne presentato richiesta entro fine dicembre 2020 attraverso l'APP IO, un APP che rileva automatico l'esito della domanda. 

Se l'esito approvato risulta positivo, il richiedente beneficiario riceve l'importo spettante, distinguendo quello che è il valore dello sconto da quello che è il valore relativo alla detrazione.

A ciascun beneficiario richiedente che risulta in possesso dei requisiti previsti viene poi rilasciato un codice QR che va consegnato all'operatore turistico presso il quale si è deciso di trascorrere il proprio soggiorno dopo aver presentato documenti quali ad esempio il codice fiscale, il  codice univoco assegnato nel momento della richiesta del Bonus. 

E' compito poi dell'albergatore che fa da fornitore del Servizio applicare lo sconto al servizio da lui reso al cliente inserendo i dati e l'importo nell'apposita area web disponibile nell'area riservata del sito dell'Agenzia delle Entrate seguendo il percorso La mia scrivania- Servizi-per Comunicazione.

Il Bonus Vacanza 2021 può essere speso da un solo componente del nucleo familiare, anche diverso da chi ha presentato domanda in un'unica occasione per tutta la famiglia (si può scegliere infatti di utilizzare il bonus per una vacanza in cui siano presenti tutti i componenti del nucleo familiare oppure solo alcuni membri, e non è necessario che sia presente il soggetto che ha stanziato la richiesta) che presentano un Isee non superiore al valore di 40000 euro.

Dopo aver usufruito dei servizi dell'impresa turistica in cui si è scelto di effettuare il soggiorno, il fornitore del servizio o albergatore rilascia ai propri clienti una fattura o un documento commerciale quale lo scontrino o la ricevuta fiscale in cui deve essere indicato il codice fiscale di coloro che intendono usufruire di questo bonus duranti i soggiorni turistici nelle strutture ricettive.

Il bonus è usufruibile per l'80 % sotto forma di sconto immediato sul corrispettivo dovuto  alla struttura o al fornitore del servizio presso il quale si è effettuata richiesta e per il 20% come detrazione di imposta in sede di dichiarazione dei redditi relativa all'anno di imposta 2020-2021 a seconda che sia stato utilizzato nel 2020 o nel corso di quest'anno.

Il fornitore del Servizio che riceve dal proprio cliente il Bonus Vacanza 2021 ha di fronte a se due diverse alternative: o decide di usarlo come credito di imposta indicandolo poi nel modello F24 con il nome di codice tributo 6915 o lo può cedere alla banca.  

La lista delle strutture turistico-ricettive presenti in tutto il territorio nazionale: Ecco dove è possibile trovarla e vedere quali strutture turistico-ricettive abbiano deciso di prenderne parte

Il bonus Vacanza 2021 è una misura nata con il fine di promuovere la ripresa del settore turistico in tutta Italia. 

Il turismo, infatti, secondo dati nazionali è dei settori che ne ha risentito maggiormente in termine di perdita di fatturato nel periodo 2020-2021. 

E' stata messa in atto una misura per fare in modo che il settore torni a crescere come faceva ai livelli antecedenti quelli registrati a inizio emergenza sanitaria.

La lista dettagliata di tutte le strutture turistiche che mettono a disposizione dei propri clienti il Bonus Vacanza destinazione per destinazione si può trovare al sito web ItalyHotels.it che offre la possibilità a ciascun cliente di poter richiedere qualsiasi tipo di informazione ai prestatori di servizio che hanno aderito all'iniziativa del Bonus Vacanza 2021 presenti nell'intero territorio nazionale.

Per effettuare una ricerca il più vicina possibile alle proprie esigenze, nel sito web ItalyHotels.it,  oltre alla meta turistica e dal tipo di struttura turistico-ricettiva in cui si intende passare il proprio soggiorno,  è indispensabile selezionare l'opzione "Accetta Bonus Vacanze" che permette di filtrare le strutture turistico-ricettive presenti nella destinazione turistica ricercata in cui è possibile poter soggiornare spendendo il bonus.