Stipendio Docenti, su NoiPa l’importo di marzo 2024 del cedolino: ecco quando accreditano

Importo del cedolino NoiPa di marzo 2024 già visibile su NoiPa per docenti e ATA: ecco quando accreditano e la situazione degli arretrati.

Da qualche giorno è visibile l’importo dello stipendio relativo al mese di marzo 2024: su NoiPa è visibile quindi l’importo della rata di marzo per tutto il personale Pubblica Amministrazione, compreso il comparto scuola.

Al contrario non è ancora visibile il cedolino relativo allo stipendio dei docenti e del personale ATA con contratto a tempo indeterminato o supplenza fino al 31 agosto o 30 giugno.

Questo sarà reso visionabile tra qualche giorno mentre le tempistiche dell’accredito sono più lunghe.

Da marzo il cedolino per personale ATA e Docenti potrebbe riservare delle sorprese: ritornano le addizionali regionali e comunali che non sono di certo una novità ma bisogna tenerne conto per la nuova rata dello stipendio. Va ricordato che queste verranno applicate fino a novembre 2024.

Ma quando verrà accreditato il prossimo stipendio per docenti e personale ATA? Scopriamolo insieme.

Stipendio Docenti, su NoiPa l’importo di marzo 2024 del cedolino

Iniziata la pubblicazione degli importi relativi alla rata ordinaria relativa al mese di marzo 2024 degli stipendi della pubblica amministrazione.

Sul sito NoiPa è possibile visionare le cifre di prossimo accredito del comparto Sicurezza e Difesa, Funzioni Centrali, Funzioni Locali, Ricerca e Istruzione.

Nel comparto Ricerca e Istruzione la visione degli importi è riferita sia ai docenti di ruolo che con supplenza annuale.

La pubblicazione terminerà entro lunedì 4 marzo.

Per il personale oggetto di supplenze di breve del comparto scuola, il calendario delle emissioni relative al mese di marzo 2024 sarà reso noto dal MEF.

Mentre continua l’emissione degli importi tanti si domandano quando si procederà agli accrediti degli stipendi relativi al mese di marzo.

L’accredito dello stipendio per il personale docente e ATA di ruolo o con contratto annuale sarà venerdì 22 marzo 2024.

Quindi l’accredito verrà fatto in anticipo rispetto alla data canonica del 23 che in questo mese ricade di sabato. 

Stipendio Docenti e ATA, possibili arretrati?

Molti si chiedono se nella rata ordinaria del mese di marzo 2024, per docenti e personale ATA, ci sono eventuali aumenti dovuti ad arretrati.

In realtà, l’importo del mese di marzo 2024 dovrebbe più o meno essere in con quanto il personale percepisce in base alla fascia di anzianità di appartenenza. Rispetto al mese precedente, spariscono i conguagli fiscali e tornano le addizionali.

La domanda sorge perché si è in attesa di accrediti di arretrati derivanti dalla firma definitiva del CCNL 2019/21 ma che al momento non si trovano in questo importo.

Molti speravano che questi potessero essere inseriti nello stipendio di marzo ma di fatto non è così.

Potrebbe però verificarsi un emissione speciale separata dallo stipendio. Nei prossimi giorni sapremo se il ministero farà a tempo a saldare gli arretrati a marzo o se si dovrà aspettare aprile o oltre.

Ecco come controllare l’importo

I docenti e il personale ATA possono controllare l’importo del cedolino di marzo 2024 su NoiPa accedendo alla propria area riservata tramite credenziali Spid, Cns o Cie.

Dopo aver effettuato l’accesso, alla voce “I miei documenti”, compare l’ultimo cedolino NoiPa disponibile.

Cliccando invece su  “Mostra importi” è possibile vedere l’importo netto mensile.

Quando sarà disponibile sulla cliccando sulla voce “Importo netto” sarà possibile scaricare, il cedolino NoiPa di Marzo 2024.

Qualora il personale docente o ATA neo immesso in ruolo o con contratto annuale vedesse il pagamento deve chiamare la propria Ragioneria di riferimento.

In tal modo si potrà verificare lo stato del proprio contratto.

I cedolini stipendiali di marzo 2024 saranno disponibili in formato PDF entro la data di pagamento.

Come sempre NoiPA invierà una notifica di pubblicazione.

Achiropita Cicala
Achiropita Cicala
Collaboratore giornalistico, classe 1985.Ho una laurea magistrale in Economia Applicata, conseguita presso l'Università degli Studi della Calabria. A percorso universitario ultimato, ho approfondito sul campo le competenze acquisite in Finanza e Statistica presso alcuni studi commerciali. Attualmente, collaboro con diverse testate giornalistiche online per le quali scrivo, con flessibilità, di argomenti che spaziano dall'economia alla politica, dal mondo della scuola a quello dell'amministrazione pubblica. Passioni? La scrittura in primis, la grafica in secundis!
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
779FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate