Partita IVA: come trovare il numero identificativo di undici cifre relativo ad una attività o ad un libero professionista?

Potrebbero esserci varie motivazioni per cui una persona potrebbe voler sapere come trovare una partita IVA: per esempio, potrebbe essere necessario effettuare la verifica prima di concludere acquisti o vendite di beni e servizi, o per controllare se il numero di partita IVA inserito in una fattura è quello che realmente coincide con il professionista o con l’impresa interessata.

In questo caso, esistono delle opzioni che permettono di effettuare una verifica del numero partita IVA, in modo da controllare l’effettiva validità delle undici cifre.

Cerchiamo quindi di scoprire come trovare la partita IVA di un’impresa o di un libero professionista, ossia come si verifica la correttezza di un numero di partita IVA, qualunque sia il motivo che sottende il bisogno di verificarne la validità.

Scopriremo, con questo articolo, come trovare una partita IVA in modo semplice e, soprattutto, gratuito. Dato che si tratta di operazioni semplici e alla portata di tutti, si consiglia vivamente, nel caso in cui sia necessario emettere una fattura e non si abbia la certezza della correttezza del numero partita IVA, di procedere con tali verifiche.

Come trovare una partita IVA: la ricerca a partire dal nome

Come sappiamo, la partita IVA è uno strumento di identificazione, che permette appunto di identificare un’attività o un professionista: si tratta di un codice di undici cifre univoco, la cui prime sette cifre identificano il nome del professionista o dell’impresa, le seguenti tre cifre identificano invece lo specifico Ufficio dell’Agenzia delle Entrate che si è occupato della registrazione della partita IVA al momento della sua apertura, mentre l’ultima cifra serve come metodo di controllo dell’effettiva validità di tutte le cifre precedenti.

Come è possibile trovare la partita IVA di un libero professionista o di una qualsiasi attività a partire dal nome e cognome del titolare o dal nome dell’azienda?

Al momento non esistono né un database né un servizio che permette di cercare la partita IVA a partire dal nome: di solito può avvenire invece il contrario, ovvero risalire al nome del titolare partendo dal numero.

Se però si possiede il nome dell’impresa o del lavoratore autonomo e si vuole cercare comunque di risalire al relativo numero di partita IVA, abbiamo comunque un prezioso strumento che ci viene in aiuto: il web.

Conoscendo il nome e cognome o la ragione sociale dell’azienda, è possibile ricercare delle informazioni tramite i motori di ricerca, come Google: se l’azienda o il professionista di cui siamo alla ricerca del numero partita IVA possiede un sito web aziendale, per esempio, è possibile che il numero di partita IVA sia stato inserito sul sito web; di solito, va ricercato le informazioni relative all’impresa, o nella pagina dove sono riportati i contatti aziendali.

L’inserimento del numero partita IVA su in sito web ufficiale obbligatorio: le attività e i professionisti dovrebbero sapere (anche se non tutti ne sono a conoscenza), che l’indicazione della partita IVA sul sito web è obbligatoria; dunque, questo consentirà, con molta probabilità, di trovare la partita IVA ricercata.

A questo punto, se si vuole verificare la validità del numero partita IVA trovato tramite la ricerca sul web, è possibile utilizzare il tool dell’Agenzia delle Entrate, di cui parleremo dei paragrafi successivi.

Se l’attività o il professionista di cui vogliamo trovare la partita IVA è iscritto al Registro delle Imprese, poi, esiste un modo per verificarne alcuni dati (quali Descrizione dell'attività, Codice Fiscale, Codice ATECO, Forma Giuridica Completa e Numero REA), utilizzando la ricerca messa a disposizione da Registroimprese.it.

Ricerca partita IVA da codice fiscale

Anche nel caso in cui si voglia trovare la partita IVA a partire da un codice fiscale si tratterà di una ricerca ardua, forse ancor più di quella che avviene quando si vuole effettuare una ricerca partita IVA a partire dal nome del professionista o dell’azienda.

In questo specifico caso, ancora una volta, siamo purtroppo costretti ad arrenderci al fatto che non esiste uno specifico servizio che permetta di risalire alla partita IVA se si possiede il codice fiscale del contribuente.

Qualora si abbia a disposizione il codice fiscale del possessore di partita IVA, l’unica operazione che possiamo fare è effettuare una verifica del codice fiscale grazie al servizio messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

Questa verifica non ci consentirà però di risalire alla partita IVA del proprietario.

Esiste solo un caso specifico per cui è concesso risalire alla partita IVA di un’attività partendo dal codice fiscale: come leggiamo su un articolo di Soldioggi

Solo i professionisti del settore (commercialisti, consulenti, ragionieri, etc.) hanno la possibilità di scoprire la partita IVA di un’azienda, sapendo il codice fiscale dell’attività”.

Insomma, per poter trovare una partita IVA se si ha a disposizione solamente il codice fiscale, lo si potrà fare solamente nel caso in cui la persona che stia effettuando la ricerca abbia l’abilitazione concessa dall’Agenzia delle Entrate in ragione di un’attività di consulenza quali quelle sopra elencate.

Trovare partita IVA: la verifica con tool dell’Agenzia delle Entrate

Cosa fare se, invece, l’unica informazione a disposizione è proprio il numero di partita IVA?

In questo caso la situazione è molto più semplice delle precedenti perché, essendo la partita IVA un numero identificativo di un’attività o ditta individuale, possiamo verificarne la validità, oltre che altre informazioni che potrebbero essere molto utili.

Può infatti capitare la situazione per la quale si deve emettere una fattura, ma si vuole preventivamente verificare l’effettiva validità del numero di partita IVA che ci è stato fornito.

In questo caso, esiste un servizio gratuito messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate, che consente la verifica di partita IVA.

Utilizzando il tool di verifica partita IVA dell’Agenzia delle Entrate, sarà facile verificare non solo le generalità del titolare, ma anche la data di inizio attività, oltre che eventuali cessazioni o sospensioni dell’attività cui il numero di partita IVA si riferisce.

Come trovare una partita IVA comunitaria

Ma il servizio di verifica partita IVA dell’Agenzia delle Entrate è valido solo in caso di professionisti e aziende italiane, o comunque registrate nel nostro Paese.

Come trovare una partita IVA comunitaria?

I Paesi comunitari hanno un sistema particolare, denominato VIES (ossia Vat Information Exchange System), cui tutti i possessori di partita IVA devono registrarsi se vogliono effettuare scambi commerciali a livello europeo.

Ottenere una partita IVA comunitaria richiede una specifica procedura e non è questa la sede adatta per discuterne: ci occuperemo invece della modalità di verifica di una partita IVA comunitaria.

Anche in questo caso, come avviene per trovare una partita IVA italiana e verificarla partendo dal numero, esiste un servizio sul sito della Commissione Europea, che permette la Verifica della validità di una partita IVA.

Grazie a questo servizio, basta inserire lo Stato membro dove la partita IVA è stata registrata, oltre che inserire le undici cifre del numero partita IVA, che sono ovviamente necessarie per poter effettuare la verifica.

Il servizio consentirà, oltre alla verifica del numero di partita IVA, di trovare alcune informazioni utili circa l’azienda o il professionista titolare della partita IVA in fase di verifica: si può infatti venire a sapere sia il nome del titolare o dell’azienda, la sede e il suo indirizzo, oltre che scoprire se la partita IVA in questione è abilitata alle operazioni comunitarie.