Con l'evoluzione del progresso digitale, fare un curriculum vitae gratis è diventata una pratica sempre più agevole per tante persone. Tra formati da compilare e modelli sempre più accattivanti, la ricerca attiva del lavoro è un'azione del tutto accessibile a qualsiasi aspirante candidato. L'evoluzione attualmente in corso, oltre al classico curriculum vitae, ha portato anche tante altre novità in ambito lavorativo. Un esempio lampante, è il social network di LinkedIn. Citando una fonte autorevole quale Wikipedia, non è difficile capire quale sia lo scopo del "servizio" in questione:

LinkedIn è un servizio web di rete sociale, gratuito, impiegato principalmente nello sviluppo di contatti professionali e nella diffusione di contenuti specifici relativi al mercato del lavoro. 

Fondato nel lontano 2002, ad oggi può contare una fitta rete di realtà aziendali presenti al suo interno. Non a caso, il social network di cui si parla è ritenuto dagli esperti in materia come "il social dei professionisti", nel quale è presente una grande quantità di figure professionali estremamente riconosciute. Nel lontano 2016, la società ideata dalla mente eccelsa di Reid Hoffman è stata acquistata da Microsoft per un valore totale di 26 miliardi di dollari. Una cifra ingente, ma che al suo interno nasconde una vera e propria rivoluzione in ambito lavorativo.

Curriculum vitae gratis: come funziona LinkedIn

L'esistenza di un social network come LinkedIn, include tra i suoi scopi principali quello di poter creare un curriculum vitae gratis. L'enorme quantità di funzioni disponibili anche nella versione gratuita del servizio, possono rendere molto più efficace l'adesione del potenziale candidato alle molteplici offerte di lavoro presenti sul database. L'uso strategico di un simile social, può garantire una serie di vantaggi non indifferenti. Avere un proprio profilo personale ben strutturato e ottimizzato di conseguenza, è una vera e propria manna dal cielo per i potenziali datori di lavoro. Una propria bacheca LinkedIn aggiornata e completa di tutte le esperienze lavorative svolte, può essere un ottimo biglietto da visita per qualsiasi "committente".

Al contrario, un profilo non aggiornato e che presenta l'assenza di alcuni elementi fondamentali, non è certamente un bel vedere per coloro che hanno bisogno di assumere un professionista. Ancora oggi si vedono numerosi profili che non presentano una foto profilo adeguata, o che (peggio ancora) presentano delle posizioni professionali descritte superficialmente. All'apparenza, certi aspetti potrebbero banalmente risultare irrilevanti. Ma nell'insieme di un corretto utilizzo di una piattaforma del genere, possono giocare un ruolo fondamentale ai fini della ricerca del lavoro. Aprire un proprio profilo, è una procedura completamente gratuita: alcune funzioni ulteriori sono reperibili tramite un profilo Premium, ma la versione standard offre gli spunti necessari per svolgere comunque un ottimo lavoro in ottica di ottimizzazione.

Nel momento in cui ci si appresta a creare un profilo sulla piattaforma, è lo stesso LinkedIn a dare delle direttive su come impostare il proprio profilo in maniera corretta: dal proprio nome alla propria foto profilo, fino ad arrivare agli indirizzi di studio e alle proprie posizioni lavorative. I seguenti dettagli, sono indispensabili per far sì che la propria figura sia appetibile per le eventuali aziende, le quali divengono sempre più esigenti col passare del tempo. Di conseguenza, è bene farsi trovare preparati a qualsiasi tipo di evenienza. Dopo aver completato il proprio profilo, ci si può ritrovare a compiere tutta una serie di azioni utili: scrivere post, pubblicare contenuti multimediali, articoli e tanto altro materiale. La sua funzione di social media emerge proprio alla luce di certe funzioni, funzioni che diventano determinanti in un concetto dal quale non ci si può astenere in nessun caso: dare valore.

In una community, la capacità di saper dare valore alla propria utenza è un fattore determinante in più occasioni. Questa diffusa pratica, aiuta infatti a fidelizzare la propria utenza, a renderla consapevole e a favorire la nascita di discussioni interessanti. Discussioni che, inevitabilmente, stimolano alla conoscenza reciproca. Questo processo, si traduce poi in una serie di contatti e conoscenze che potrebbero rivelarsi utili in un approccio relazionale comunemente noto come "networking": in poche parole, la costruzione di reti professionali. 

Curriculum vitae gratis: come fare networking in maniera adeguata su LinkedIn

Oltre a poter creare il proprio curriculum vitae gratis, la piattaforma statunitense permette anche di svolgere in maniera ineccepibile le proprie funzioni di networking. Costruire delle solide relazioni professionali, è alla base di qualsiasi tipo di interazione lavorativa. Conoscere persone potenzialmente affini al proprio campo di competenza, può essere un'ottima esperienza sia dal lato formativo che dal lato professionale. Un ottimo metodo per poter agevolare questo fantastico processo, potrebbe essere quello di creare contenuti gratuiti (ovviamente) inerenti al proprio campo di appartenenza. Se per esempio ci si occupa di grafica, a qualche potenziale cliente potrebbe fare estremamente piacere vedere una propria opera. Mettere in mostra le proprie capacità, porterebbe a due risultati importanti: conoscere altri professionisti e attrarre potenziali datori di lavoro interessati al servizio in questione.

Un'altra sottocategoria di cui vale la pena parlare, è quella legata alla costruzione del proprio brand personale. La propria figura, infatti, per risultare appetibile deve apparire in un certo modo agli occhi dell'utenza. Contenuti pensati ad hoc per un determinato pubblico, a patto che siano attendibili e autorevoli, sono un'ottima risposta al bisogno latente di informazione. Informazione che, potenzialmente, potrebbero andare a cercare proprio dall'aspirante candidato. La propria vetrina, inoltre, dovrebbe anche contenere dei casi studio sul proprio operato, che dimostrino in maniera esaustiva come il proprio lavoro può essere un beneficio per l'eventuale azienda che andrà ad assumere la persona. 

Curriculum vitae gratis: come strutturare un profilo LinkedIn efficace

Una fase cruciale per strutturare un curriculum vitae gratis, è quella di un profilo LinkedIn che sia efficace. Ogni minimo dettaglio, infatti, deve essere curato in questa fase a dir poco cruciale. A partire dalla fotografia, la quale deve essere certamente professionale e adeguata al contesto in cui ci si trova. Per esempio, è meglio evitare le classiche foto al mare con gli occhiali da sole. Molto più corretto utilizzare come sfondo un colore unico, per far sì che il visitatore si focalizzi sulla figura riportata. La parola d'ordine in un simile ambiente, è "chiarezza": essere chiari sulla propria posizione lavorativa senza troppi giri di parole, è un passo fondamentale nella costruzione di un buon profilo. 

La sezione apposita nella quale ci si descrive brevemente, deve contenere dei richiami accattivanti per il futuro datore di lavoro: inserire degli elementi differenzianti dal resto dei propri concorrenti, è una motivazione ulteriore per spingere il datore di lavoro a propendere verso l'assunzione al profilo ben ottimizzato. Altrettanto importante è la sezione sulle proprie esperienze lavorative, le quali dovranno essere quasi obbligatoriamente descritte in maniera esaustiva, in modo tale che niente venga lasciato al caso. Merita la giusta completezza anche la voce riguardante le proprie competenze, le quali devono essere totalmente in linea con la posizione che si vuole ricoprire. Elementi basilari, che possono fare la differenza in un eventuale iter di selezione in qualche prestigiosa azienda.

Curriculum vitae gratis: le offerte di lavoro su LinkedIn

Arrivati ad aver costruito il proprio curriculum vitae gratis, non rimane altro che consultare l'ampio database di offerte presenti nella piattaforma. Dalle posizioni più disparate passando per veri e propri ruoli prestigiosi, il social media in questione offre un pacchetto di selezione non indifferente. Inoltre, esistono anche dei corsi di formazione appositi per migliorare all'interno del servizio le proprie competenze. Un modo ottimo per unire l'utile al dilettevole, insomma. Oltre all'ampio database a disposizione, ai piani alti si sta pensando anche ad una piattaforma apposita per i cosiddetti freelancer, liberi professionisti del web che non hanno una vera e propria correlazione fissa con le aziende con le quali lavorano.

Il servizio in questione, andrebbe a nascere per favorire il punto di incontro tra aziende e liberi professionisti. La piattaforma in questione, prenderebbe il nome di Marketplaces, e sarebbe un servizio ad hoc per favorire proprio quest'interesse comune. Il progetto in questione, ha iniziato a prendere vita tra il 2019 e il 2020, ed è finalmente in fase di sviluppo. Attualmente si dispone di ben poche informazioni a riguardo, ma sarà quasi sicuramente un servizio che si ispira fortemente ad aspetti già visti in marketplace appositi come Fiverr:

Fiverr è un marketplace online per l'offerta di servizi da parte di freelancer e la ricerca di quest'ultimi da parte di potenziali clienti. Fondata nel 2010, la compagnia è basata a Tel Aviv e fornisce la piattaforma per servizi a clienti in tutto il mondo.

Funzioni simili, le si hanno anche su Upwork, le cui differenze con i precedenti brand sono relativamente poche: 

Upwork, conosciuto in precedenza con il nome di Elance-oDesk, è una piattaforma globale di servizi freelance in cui imprese e lavoratori autonomi entrano in contatto e collaborano a distanza. Nel 2015 Elance-oDesk venne rinominato Upwork.

Curriculum vitae gratis: considerazioni e consigli utili

I tanti approcci tradizionali su come creare un perfetto curriculum vitae gratis, possono certamente favorire alla ricerca attiva del lavoro. Tuttavia, alle volte adeguarsi è una delle scelte migliori, e l'utilizzo di espedienti relazionali come LinkedIn si rivela sempre efficace in certe occasioni. Le tante funzioni che mette a disposizione dell'utente, consentono a coloro che cercano lavoro di delineare un cv ben strutturato e che sia adatto al proprio scopo: trovare lavoro. Dei consigli utili per poter ulteriormente ottimizzare il proprio curriculum, potrebbero essere questi:

  • Inserire le proprie esperienze lavorative attinenti in prima posizione
  • Non menzionare le esperienze di lavoro durate pochi mesi
  • Selezionare con cura il formato del proprio cv
  • Sottolineare certificati e attestati utili