Come richiedere la pensione anticipata, se fai lavori usuranti, nel 2024

Via alle domande per la pensione anticipata, ma solo per alcune tipologie di lavoratori: ecco quali e come richiederla

La pensione anticipata per lavori usuranti rappresenta una tematica di interesse per coloro che sono impegnati in professioni particolarmente gravose da diversi anni. L’INPS, con specifiche direttive e indicazioni, ha delineato le modalità per l’accesso anticipato alla pensione per queste categorie di lavoratori, sottolineando l’importanza di rispettare determinati termini e requisiti.

Entro quando fare domanda di pensione anticipata nel 2024

L’INPS ha stabilito come termine ultimo per la presentazione delle domande di pensione anticipata per lavori usuranti il 1° maggio 2024, per coloro che maturano i requisiti nel corso del 2025. È essenziale sottolineare che ogni mese di ritardo nella presentazione comporta uno slittamento della decorrenza della pensione, con conseguenze dirette sul benessere finanziario dei lavoratori coinvolti.

Chi può andare in pensione anticipata nel 2024

La possibilità di accedere alla pensione anticipata è estesa ai lavoratori dipendenti del settore privato che, accumulando contributi in una delle gestioni speciali dei lavoratori autonomi, raggiungono il diritto alla pensione di anzianità. Questa opportunità rappresenta un riconoscimento dell’intensità e della pesantezza di certe professioni, garantendo un adeguato sostegno ai lavoratori più esposti a rischi e fatiche.

Quando è possibile andare in pensione anticipata?

L’INPS, facendo riferimento alle circolari n. 90 del 24 maggio 2017 e n. 59 del 29 marzo 2018, ha fornito dettagliate tabelle dei requisiti per diverse categorie di lavoratori, includendo:

  • Lavoratori impegnati in mansioni particolarmente usuranti;

  • Addetti alla cosiddetta “linea catena”;

  • Conducenti di veicoli per il trasporto collettivo;

  • Lavoratori notturni a turni.

Per i lavoratori dipendenti e autonomi impegnati in mansioni gravose, i requisiti variano in base all’anzianità contributiva e all’età, con specifiche quote di somma tra età e anni di contribuzione. Ad esempio, per i lavoratori dipendenti impegnati per tutto l’anno in mansioni usuranti, si richiedono almeno 35 anni di contributi e un’età minima di 61 anni e 7 mesi, per una quota totale di 97,6.

Come presentare la domanda di pensione anticipata

La domanda di riconoscimento del beneficio deve essere inoltrata telematicamente, utilizzando il modulo “AP45” e allegando la documentazione necessaria a comprovare lo svolgimento di attività lavorative particolarmente pesanti e faticose. È fondamentale che la documentazione presentata sia chiara e inequivocabile, per evitare ritardi o problematiche nella valutazione della domanda.

Leggi anche: Pensione anticipata, cosa cambia con la prossima Manovra 2024? Le novità del Governo

Decorrenza e ritardi nella presentazione

L’INPS ha delineato con precisione le ripercussioni associate alla presentazione in ritardo della domanda di pensione anticipata per lavori usuranti, sottolineando che tale ritardo comporta un differimento nella decorrenza del trattamento pensionistico.

Questo slittamento può variare da un minimo di un mese a un massimo di tre mesi, in funzione dell’entità del ritardo con cui la domanda viene inoltrata. Adempire al termine del 1° maggio 2024 per presentare la domanda è l’unico modo per prevenire qualsiasi forma di penalizzazione che potrebbe incidere negativamente sull’inizio della propria pensione. Rispettare questa scadenza assicura una transizione più fluida e senza intoppi verso la pensione anticipata, evitando inconvenienti e ritardi che potrebbero compromettere i propri piani e aspettative pensionistiche.

La pensione anticipata, come nel caso di chi usufruisce della legge 104, per lavori usuranti rappresenta un’importante opportunità per i lavoratori che hanno dedicato la propria vita a professioni particolarmente gravose. Seguendo le istruzioni INPS e rispettando i termini stabiliti, è possibile accedere a questa forma di pensionamento anticipato, garantendo così un giusto riconoscimento al duro lavoro svolto.

Roberta Luprano
Roberta Luprano
Copywriter, classe 1995. Creativa e sempre a caccia di nuove cose da imparare che stimolino la mia innata curiosità, ho iniziato la mia carriera con il diploma di Perito Informatico, in quanto da sempre appassionata di tecnologia e social media. Successivamente ho proseguito la mia formazione in ambito di Copywriting e Social Media Marketing che mi ha poi permesso di lavorare per imprese, startup e small business in diversi settori. In parallelo, ho approfondito la mia passione per i libri e il mondo editoriale, formandomi e lavorando anche come curatrice editoriale per agenzie letterarie e case editrici. Motto: I grandi cambiamenti partono dalle semplici parole.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
759FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate