Fondo perduto 30.000€ e nuovi lavori, ma solo per chi invia domanda entro 19 ottobre

Arrivano buone notizie per alcune aziende ma anche cittadini che potranno partecipare al nuovo bando di concorso pubblico per l’erogazione di un contributo a fondo perduto di 30.000€ con la possibilità di ottenere nuovi posti di lavoro. Ma attenzione alle domande, da inviare entro il 19 ottobre.

Image

Arrivano buone notizie per alcune aziende ma anche cittadini che potranno partecipare al nuovo bando di concorso pubblico per l’erogazione di un contributo a fondo perduto di 30.000€ con la possibilità di ottenere nuovi posti di lavoro. 

Ma per poter effettivamente ottenere i nuovi lavori e i contributi a fondo perduto fino a 30.000€, sarà necessario porre particolare attenzione alla procedura di presentazione delle domande, che dovranno essere inviate entro il 19 ottobre.

Nello specifico, si tratta di un’iniziativa resa nota da parte del Comune di Napoli, il quale ha quindi proposto, attraverso la pubblicazione di un apposito bando di concorso, la possibilità di accedere a nuovi contributi a fondo perduto e nuovi posti di lavoro da riconoscere verso coloro che intendono partecipare alla realizzazione di eventi e di rassegne in occasione delle feste natalizie. 

Vediamo, quindi, chi sono i cittadini che potranno avere un nuovo posto di lavoro temporaneo e quali aziende potranno richiedere i nuovi contributi a fondo perduto.

Fondo perduto di 30.000€ e nuovi lavori per il Natale a Napoli: le novità 

È stato recentemente reso noto l’Avviso pubblico relativo alla selezione e accettazione delle proposte progettuali con la relativa assegnazione di contributi a fondo perduto, volti alla realizzazione di eventi e di rassegne culturali, che si svolgeranno in occasione dell’iniziativa di  “Natale a Napoli”.

A questo proposito, infatti, si tratta di contributi a fondo perduto e di nuovi posti di lavoro che saranno accuratamente erogati e riconosciuti verso aziende e cittadini che desiderano partecipare a eventi, rassegne, festival cinematografici e spettacoli dal vivo che si svolgeranno nel territorio comunale.

In particolare, si intende incluso il periodo che va dall’8 dicembre fino al 31 dicembre 2022, dunque, proprio in occasione delle festività natalizie e del Capodanno.

In questo senso, secondo quanto fissato dall’articolo 3 relativo alla tipologia di interventi, la concessione di un fondo perduto di 30.000 euro massimo, potrà avvenire esclusivamente verso quelle aziende che intenderanno portare avanti uno tra i seguenti tipi di interventi: 

  • eventi e rassegne di spettacolo dal vivo, tra cui teatro, danza e musica ;
  • eventi, rassegne e festival cinematografici.

A questo proposito, ogni proposta progettuale sarà effettivamente valutata al fine di verificare l’effettiva coerenza tra i temi e gli obiettivi perseguiti dal bando di “Natale a Napoli”, ovvero cercando di portare avanti le tematiche legate al momento del Natale. 

Dunque, i temi fondamentali su cui dovranno essere ideati i progetti per poter ottenere l’erogazione dei contributi a fondo perduto e dei nuovi posti di lavoro, saranno i seguenti: ritualità, famiglia, origini, nascita ma anche tradizione e innovazione.

Chi può accedere al contributo fondo perduto 30.000€ e ai nuovi posti di lavoro

Ma chi potrà effettivamente avere la possibilità di accedere ai contributi economici a fondo perduto oppure ai nuovi posti di lavoro in occasione delle festività natalizie? È sempre il bando pubblico del Comune di Napoli a chiarire anche questo punto.

In questo senso, è stato chiarito all’interno dell’articolo 4 anche la tipologia di soggetti destinatari e ai requisiti di ammissibilità soggettiva. Viene quindi sottolineato che si intendono inclusi dall’opportunità di richiedere il contributo a fondo perduto di 30.000€ tutti i soggetti che sono in possesso di alcuni requisiti di ammissibilità. 

Si intendono inclusi quindi sia le istituzioni, le associazioni, le fondazioni oppure i comitati, così come anche i consorzi, le cooperative, gli istituti di cultura, oppure le persone fisiche o le società.

Per quanto riguarda i requisiti, invece, è stato chiarito che sarà necessario dimostrare, attraverso apposito curriculum vitae, l’esperienza nella realizzazione, progettazione e gestione di spettacoli come quelli che rientrano nel bando pubblico del Comune di Napoli. 

Inoltre, tra le altre condizioni, è stato chiarito che i soggetti non dovranno trovarsi in una situazione che impedisca loro di eseguire regolarmente tale attività oppure di essere stati già beneficiari di contributi legati alla realizzazione di progetti similari nelle periferie della città di Napoli.

Allo stesso tempo, per poter accedere al contributo a fondo perduto di 30.000 euro, e dunque, per poter ottenere i nuovi posti di lavoro sarà anche verificata la piena regolarità dei pagamenti dei tributi comunali, come IMU e TARI.

Come richiedere il contributo a fondo perduto di 30.000€ al Comune

Il contributo a fondo perduto potrà assumere per ogni progetto un importo massimo di 30 mila euro, e il beneficiario sarà tenuto a garantire un cofinanziamento minimo per una percentuale del 20% del costo totale del progetto.

Per presentare la richiesta sarà necessario trasmettere la domanda direttamente da un indirizzo PEC all’indirizzo cultura@pec.comune.napoli.it, entro e non oltre le ore 10:00 del giorno 19.10.2022.

In tal senso, occorre fare attenzione anche all’intera documentazione da allegare, per questo motivo, si consiglia di consultare direttamente l’articolo 7 del bando del Comune di Napoli, dedicato proprio all’erogazione dei contributi a fondo perduto di 30.000€.