Fondo perduto 400 mila euro: domande entro il 30 novembre. Attenzione ai requisiti

Finalmente arriva la data per fare domanda dei contributi a fondo perduto da 400.000 euro: la procedura su Invitalia e le scadenze da rispettare entro 30/11.

Dopo una lunga attesa, finalmente è stata pubblicata l’intera documentazione che dovrà essere compilata dalle imprese intenzionate a ricevere il fondo perduto da 400 mila euro. 

La scadenza per le richieste del contributo a fondo perduto è prevista entro il 30 novembre, quindi c’è davvero poco tempo per potersi assicurare di avere tutti i documenti necessari e per chiarire tutti i requisiti obbligatori che saranno verificati al momento della richiesta.

Si tratta, va specificato, dei contributi a fondo perduto predisposti nei confronti di quelle imprese e aziende italiane che risultano essere state danneggiate e coinvolte dalla crisi economica conseguente alla guerra in Ucraina.

Ma attenzione: come accade ogni volta che si parla di un nuovo bonus o contributo a fondo perduto, non tutte le piccole e medie imprese italiane potranno fare domanda per accedere alla misura. Vediamo, quindi, tutti i dettagli in merito ai requisiti per il fondo perduto da 400 mila euro.

Domande per il fondo perduto da 400.000€: la procedura entro il 30/11

A gestire l’intera procedura che dovrà essere seguita da parte delle imprese, volta all’ottenimento dei contributi a fondo perduto dal valore massimo di 400.000€ sarà l’agenzia Invitalia.

A questo proposito, sarà possibile iniziare a presentare la domanda per il contributo a fondo perduto a partire dalle ore 12 del giorno 10 novembre 2022. Mentre, la data di scadenza da tenere a mente per evitare di inviare il ritardo l’intera documentazione necessaria per accedere al fondo perduto è stata fissata per il giorno 30 novembre, alle ore 12.

Ma cosa è necessario avere per poter richiedere correttamente l’agevolazione del fondo perduto prevista per le imprese coinvolte dalla crisi economica in Ucraina? È la stessa agenzia Invitalia a fornire tali dettagli, specificando che:

Occorre effettuare innanzitutto l’autenticazione attraverso le credenziali personali di identità digitale (quali ad esempio SPID, CIE e CNS), per poter eseguire l’accesso all’area telematica appositamente riservata per la compilazione online.

Nel momento in cui si avrà completato la procedura, ciascun richiedente potrà quindi provvedere all’invio telematico della domanda per il contributo a fondo perduto, a cui sarà poi assegnato dal sistema un numero di protocollo elettronico. 

Domanda contributi fondo perduto 400.000€: l’ordine temporale non è influente

Nel corso degli ultimi anni, a seguito dell’emergenza epidemiologica del Coronavirus prima e successivamente della crisi economica relativa alla guerra in Ucraina, si è assistito ad un susseguirsi di contributi e di bonus.

Per questo motivo, vale la pena anche di sottolineare come avverrà l’attribuzione dei fondi economici previsti per il contributo a fondo perduto per le imprese di piccole e medie dimensioni coinvolte dalle conseguenze della guerra.

Infatti, se in alcuni casi, in passato è stato introdotto ed applicato per alcune domande per contributi a fondo perduto e bonus, il sistema del click day, dando priorità all’ordine temporale di invio delle domande, in questo caso non sarà così.

Effettivamente, all’interno della pagina di Invitalia in cui sono state fornite tutte le indicazioni di carattere operativo per poter presentare domanda per i contributi a fondo perduto, è stato chiaramente indicato che:

l’ordine temporale di trasmissione delle istanze per i contributi a fondo perduto dal valore massimo di 400.000€, non andrà a determinare alcun tipo di vantaggio oppure di penalizzazione ai fini della procedura di pagamento e di attribuzione della misura. 

Ciò significa, quindi, che le domande che saranno pervenute il giorno dell’avvio della procedura telematica, ovvero il 10 novembre, saranno prese in considerazione allo stesso modo rispetto a come saranno valutate le richieste delle PMI trasmesse l’ultimo giorno del 30 novembre.

Per approfondire tutti i requisiti e le condizioni obbligatorie per inviare la domanda per i contributi a fondo perduto da 400.000€ si consiglia quindi il seguente articolo: Novità contributi a fondo perduto da 400.000€ per le imprese: i termini per la domanda.

I moduli da compilare e trasmettere per richiedere i contributi a fondo perduto 400.000€

Nel sito Invitalia, all’interno dell’apposita sezione dedicata proprio all’erogazione dei contributi a fondo perduto, sono state fornite anche tutte le indicazioni in merito all’intera modulistica che dovrà essere compilata adeguatamente da parte di tutti i richiedenti tale misura.

A questo proposito, ciascun richiedente dovrà provvedere alla compilazione del modulo di domanda in cui dovranno indicare i seguenti dati:

  • Dati identificativi dell’impresa, del titolare, del firmatario e del professionista contabile;
  • Dati contabili;
  • Dichiarazione sostitutiva ai sensi degli articoli 46 e 47 DPR N. 445/2000.

Inoltre, nella sezione dedicata alla modulistica da presentare per fare richiesta dei contributi a fondo perduto da 400.000 euro entro il 30 novembre, sono stati inseriti anche i seguenti moduli: delega invio domanda, facsimile dsan mod. A e C. per la richiesta antimafia, oltre che l’informativa dei trattamenti dei dati e gli oneri informativi.

Viviana Vitale
Viviana Vitale
Aspirante giornalista e social media manager freelance, classe 1995. Le mie più grandi passioni sono la scrittura e il marketing digitale. Sono state proprio queste a portarmi oggi a far parte del team di redattori di Trend-online e a collaborare come professionista della comunicazione con varie aziende italiane.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
774FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate